GHERARDO DELLA GHERARDESCA Conte

0
798
Print Friendly, PDF & Email

Condottieri di ventura

0769      GHERARDO DELLA GHERARDESCA  Conte. Signore di Castagneto Carducci. Genero di Pier Onofri da Montedoglio

1505 – 1561 (agosto)

Anno, mese

 

Stato. Comp. ventura

 

Avversario

 

Condotta

 

Area attività

 

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

 

1530

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Feb. Firenze Impero Toscana Ai primi del mese raggiunge ad Empoli il commissario Francesco Ferrucci.
Mar. Toscana Lascia Pisa per passare alla difesa di Empoli.
Mag.

 

 

 

 

 

 

60 cavalli leggeri

 

Toscana

 

Durante l’assedio di Firenze introduce nella città duecento buoi tratti dai suoi possedimenti in maremma. Segue Francesco Ferrucci da Empoli a Volterra con 100 cavalli e prende parte alla conquista della città. Ne rimane alla difesa quando essa viene attaccata dagli imperiali comandati da Alfonso d’Avalos e da Fabrizio Maramaldo. Esce dalla rocca con Amico d’Arsoli e Musacchino di Musacchio e si scontra con i fanti di Giovambattista Borghese che combattono insieme con gli abitanti. Nello scontro rimangono sul terreno, d’ambo le parti, 300 fanti; molti di più sono i feriti.

Giu.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Sempre a Volterra. Dopo alcune sortite diversive di fanti usciti dalla Porta a Selci, esce a sua volta con Jacopo Bichi dalla Porta del Sale alla testa di 100 cavalli leggeri. La notte seguente rientra in Volterra con un carico di salnitro trasportato sulla groppa da molti cavalieri.

Lug.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Rimane alla guardia di Volterra con Giuliano Strozzi allorché il commissario Francesco Ferrucci lascia la città con tredici insegne di fanti.

Ago.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Alla caduta della repubblica si reca a Firenze; viene multato di 25 lire perché gira armato per le vie della città.

1534.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Ritornato nei suoi feudi, gli si ribellano gli abitanti di Castagneto Carducci che uccidono il suo amministratore: il tribunale degli Otto manda a morte alcuni colpevoli.

…………

 

Firenze

 

 

 

 

 

Toscana

 

Milita al servizio del duca di Firenze Cosimo dei Medici.

1542

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Ha il comando delle lance spezzate.

1560

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

I suoi sudditi ricorrono inutilmente a Cosimo dei Medici per essere liberati dalla sua tirannia.

1562

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ago.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 

  CITAZIONI

“Giovane di gran valore e molto ardimentoso.” LITTA