GERARDO DA MARTINENGO Signore di Malpaga

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GERARDO DA MARTINENGO  Signore di Malpaga. Padre di Alessandro Colleoni e di Giulio da Martinengo, genero di Bartolomeo Colleoni; cognato di Gaspare da Martinengo, Giacomo della Motella e Niccolò da Correggio.

+ 1479

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1451  

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Gli sono confiscati i beni dotali allorché il suocero Bartolomeo Colleoni diserta dal campo della Serenissima a quello di Francesco Sforza.

Ago. Venezia  

 

 

 

Lombardia

Gli vengono riconosciuti dai veneziani solamente 2500 ducati a valere dei beni dotali. Viene inviato in Ghiaradadda con una squadra di cavalli.

1454
Gen. Milano Venezia Lombardia Affianca il Colleoni in Val Seriana contro i veneziani. Prende parte alla battaglia di Alzano Lombardo in cui sono catturati Ludovico Malvezzi, Guido e Antonio Benzoni e Roberto d’Atene.
1460
Ago. Chiesa Angiò
1461  

 

 

 

 

 

 

 

Gen. Venezia  

 

 

 

Lombardia

Sono esercitate nei suoi confronti forti pressioni affinché non si licenzi dal servizio della Serenissima.

Mar.  

 

 

 

 

 

 

 

Sono presi severi provvedimenti nei suoi confronti.

1463  

 

 

 

 

 

 

 

Ago. Venezia Trieste  

 

V.Giulia

Prende parte all’assedio di Trieste con Carlo di Montone, Antonio da Marciano ed Antonello da Corneto.

………  

 

 

 

 

 

 

 

Affianca il Colleoni che lo utilizza in varie ambascerie.

1467  

 

 

 

 

 

 

 

Lug. Venezia Firenze  

 

Emilia

Partecipa alla battaglia di Molinella.

Dic.  

 

 

 

 

 

Romagna

Si fortifica in Forlì con il Colleoni, Pino Ordelaffi, Gaspare da Martinengo, Marco Pio, Costanzo Sforza e Cola da Sermoneta al comando di 800/900 uomini d’arme in attesa che termini il conflitto.

1475  

 

 

 

 

 

 

 

Nov.  

 

 

 

 

 

Lombardia

A Bergamo per le esequie del suocero. I veneziani gli concedono una condotta.

1476  

 

 

 

 

 

 

 

Apr. Borgo gna C. Sviz zeri  

 

Lombardia

E’ contattato dal Chateauguyon e passa al servizio del duca di Borgogna Carlo il Temerario per combattere gli svizzeri. I veneziani gli vietano di portare con sé i soldati delle sue compagnie per tenere salde le milizie colleonesche.

Mag.  

 

 

 

 

 

Svizzera

A Losanna con Giacomo della Motella per la rassegna dei propri uomini.

1479  

 

 

 

 

 

Muore. Sposa Ursina Colleoni, figlia di Bartolomeo; per tale motivo ottiene dal suocero la facoltà di dare il cognome Colleoni al proprio primogenito.

 CITAZIONI

Con Gaspare da Martinengo e Giacomo della Motella “Condottieri suoi (di Bartolomeo Colleoni) tutti tre ed uomini valorosi nell’arme.” SPINO

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email