GABRIOTTO DA CANOSSA

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0358      GABRIOTTO DA CANOSSA  Signore di San Polo d’Enza e Calenzano.

  • 1385 (settembre)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1340 

 

 

 

 

 

Lombardia

A Mantova per le nozze di Ugolino Gonzaga con la sorella di Mastino della Scala.

1345
…………..FerraraMilano Mantova 

 

Emilia

Accoglie le milizie estensi nel castello di San Polo d’Enza.

Giu. 

 

 

 

 

 

Emilia

Segue gli estensi contro Reggio Emilia; riesce ad entrare nella città rompendone un tratto delle mura. Intervengono con prontezza Filippino Gonzaga, i Manfredi ed i da Sesso;  Gabriotto da Canossa si trova coinvolto nella rotta di Porta Bernone con Guido e Giovanni da Fogliano, Carlotto da Piacenza e Maffeo da Pontecarali.

Lug. 

 

 

 

 

 

Emilia

Viene armato cavaliere da Giberto di San Vitale;  affianca Francesco d’Este a San Michele, presso Felino, ove gli estensi sfidano invano a battaglia i gonzagheschi.

1346
Apr. 

 

 

 

 

 

Emilia

A Ferrara allorché i da Sassuolo, i Manfredi ed i Roberti si impegnano a combattere a favore degli estensi contro i Gonzaga.

1347 

 

 

 

 

 

Emilia

Si accorda con i Gonzaga per i feudi di Bibiano,  Bianello,  Caviano,  Corniano,  Roncole Verdi,  Calenzano e  Castione.

1349
Mag. 

 

 

 

 

 

Emilia

Si reca a Ferrara per giurare fedeltà ad Aldobrandino d’Este.

1351
Mag. 

 

 

 

 

 

Emilia

Ripete il medesimo giuramento con altri capitani tra cui Dondaccio da Piacenza.

1360
Gen.LombardiaA Mantova.
1370 

 

 

 

 

 

Emilia

Si impossessa di Bianello e di San Polo d’Enza ai danni del congiunto Niccolò.

1373
Mag.MilanoChiesa 

 

Lombardia

E’ sconfitto e fatto prigioniero sul fiume Chiese da Giovanni Acuto.

1374
Mag. 

 

 

 

 

 

Emilia

Viene segnalato nei suoi possedimenti di Bianello.

1385
Sett. 

 

 

 

 

 

Emilia

E’ sorpreso nel castello di Bianello da Niccolò da Canossa e da un figlio di quest’ultimo. Viene ucciso a colpi di coltello e di lancia mentre sta uscendo dalla camera da letto.

 CITAZIONI

-“Grande e riputato huomo.” SANSOVINO

-“Tra i “signori di castelle e di huomini” del secolo XIV, la figura di Gabriotto risaltò come una delle più note vivaci che fossero nella Lombardia e nell’Emilia.” GRIMALDI

 

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleFULCERI DA CALBOLI
Next articleGALEAZZO DA CORREGGIO
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email