FRANCESCO VIBI Figlio di Ranieri Vibi del Frogia

0
1641

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

2134      FRANCESCO VIBI  Di Perugia. Figlio di Ranieri Vibi del Frogia.

  • 1445 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1431

Lug.FirenzeComp. ventura 

 

Umbria e Toscana

Affianca Bernardino degli Ubaldini della Carda (1200 cavalli, 3000 fanti e cernite) nello scacciare da Città di Castello  Niccolò Fortebraccio. Il capitano avversario è costretto a ritirarsi in Montone. A metà mese rientra in Toscana.

1435

Ago.MilanoChiesa 

 

Marche

Affianca il Fortebraccio. E’ sconfitto da Alessandro Sforza e da Taliano Furlano a Fiordimonte.

1440

Apr.MilanoFirenze 

 

Umbria e Toscana

Stanzia nel perugino con 1000 cavalli assieme con altri condottieri quali Giovanni di Sesto, Rodolfo Signorelli, Federico da Montefeltro, Ludovico Gonzaga e Tartaglia da Torgiano. Si ferma a Ponte San Giovanni e ne depreda il territorio circostante; si avvia verso il lago Trasimeno;  compie una scorreria nel territorio di Cortona dove sono fatti 150 prigionieri e sono razziati numerosi capi di bestiame. Si arresta a Montecolognola ed a Pian del Carpine (Magione):  è qui raggiunto dagli ambasciatori di Perugia venuti a lamentarsi per i saccheggi subiti.  Sono restituiti dai condottieri parte del bottino. Si dirige, infine, a Borgo San Sepolcro (Sansepolcro) dopo avere condotto le sue prede a Cortona.

1445

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi