FRANCESCO MANFREDI Signore di Solarolo

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

FRANCESCO MANFREDI  Signore di Solarolo.

Figlio di Giovanni Manfredi, fratello di Astorre Manfredi.

+ 1393

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1356
Dic. 

 

 

 

 

 

Veneto

Viene dato in ostaggio con il fratello Astorre ai carraresi dopo che il padre è costretto a cedere Faenza ai pontifici. Rientra più tardi a Bagnacavallo con il padre ed il fratello.

1361MilanoChiesa 

 

 

 

Combatte i pontifici al servizio di Bernabò Visconti.

1375FirenzeChiesa 

 

 

 

Contrasta ancora i pontifici nella guerra degli Otto Santi.

1376
Mar.EmiliaEsce da Cotignola con il fratello Astorre; si impossessa di Granarolo.
1377
Lug.FaenzaFerrara 

 

Romagna

Entra in Faenza ai danni degli estensi.

1379
Mar. 

 

 

 

 

 

 

 

Catturato dagli estensi in uno scontro, è liberato solo alla firma della pace con Niccolò d’Este.

Mag. ago.FaenzaMarradiRomagna e ToscanaAppoggia il fratello nel suo attacco a Bagnacavallo ai danni di Giovanni Acuto. Allorché Giovanni di Alberghettino Manfredi, con l’aiuto del condottiero inglese, si impadronisce di Marradi continua da solo la lotta. Assale tale località; negli scontri che riguardano questa campagna rimangono uccise un migliaio di persone.
Sett. 

 

 

 

 

 

Romagna

E’ segnalato a Tredozio con Almerico Manfredi.

1380
……….ManfrediFaenza 

 

Romagna

Viene a conflitto con il fratello; è incarcerato a Solarolo perché sospettato di tradimento. Mentre è trattenuto nella rocca intervengono i suoi sostenitori, lo liberano ed imprigionano il castellano. Si fa signore del castello.

Mag. 

 

 

 

 

 

Romagna

Conclude un accordo, rinnovabile ogni quattro mesi, con Sinibaldo Ordelaffi, Bertrando Alidosi e l’Acuto per proteggersi dalle minacce del fratello.

1381
Apr.ManfrediFaenza 

 

Romagna

Attaccato da Astorre, tratta con Alberto Galluzzi;  cede Solarolo ai bolognesi in cambio di 3000 ducati, di un vitalizio mensile di 60 ducati e di un palazzo a Bologna. Il fratello vede le insegne del comune sul castello ed è costretto a ritirarsi.

1386BolognaFaenza 

 

Romagna

Vi è fra le parti l’intervento pacificatore di Gian Galeazzo Visconti. Come  conseguenza è esiliato da Faenza e dal suo distretto.

1387
Ago. 

 

 

 

 

 

 

 

E’ compreso nella pace intercorsa tra i bolognesi ed il signore di Faenza. Si ritira definitivamente a Bologna nel suo palazzo volgarmente chiamato l’albergo del re.

1393 

 

 

 

 

 

 

 

Muore. Gli è attribuita l’iniziativa dell’apertura di un’officina monetaria sulla base di apposite concessioni papali ed imperiali.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email