FRANCESCO DA TIANO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1954      FRANCESCO DA TIANO  (Francesco Sidicini, Francesco da Teano)

+ 1470 ca.

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1449
Dic.MilanoVenezia250 fantiLombardia

Milita agli stipendi della Repubblica Ambrosiana contro i veneziani. Si trova alla difesa di Monte Barro.

1454VeneziaMilanoLombardiaConnestabile di quinto grado.
1462
Dic.CesenaChiesa 

 

Romagna

Combatte al servizio di Domenico Malatesta. Con la cattura di Cocco Malatesta da parte del signore di Cesena gli sono concessi i possedimenti di quest’ultimo siti a Roncofreddo.

1464
…………VeneziaImpero Ottomano 

 

Grecia

Prende parte alla difesa di Napoli di Romania (Nauplia) con 6000 italiani contro i turchi: si accorge che gli avversari, comandati da Daud Pascià, attaccano le mura della cinta ad ondate con cinque schiere, e che la loro pressione si fa sempre più debole. Esce per una sortita dalla città con Giovanni della Tela, Cicco Brandolini e Girolamo Piloso e costringe i turchi  ad arretrare fino all’istmo di Corinto.

Ago. 

 

 

 

 

 

Grecia

Cade in un’imboscata presso Mantinea dove i veneziani sono sbaragliati.

………… 

 

 

 

 

 

Grecia

Continua la guerra in Morea con 3000 uomini;  si distingue alla conquista del braccio di Maina. E’ elogiato a Venezia nel Collegio dei Pregadi.

1465
Estate 

 

 

 

 

 

Grecia

La sua compagnia si trova in disordine per il ritardo delle paghe tanto che in otto mesi i suoi fanti non hanno ricevuto che due paghe e mezzo: se ne lamenta aspramente con il provveditore Giacomo Barbarigo. Minaccia di licenziarsi se la Serenissima non provvede in fretta ai bisogni più elementari delle truppe. Ricorda anche la morte di un figlio e di un fratello nella campagna.

Ago. 

 

 

 

 

 

Grecia

Combatte in Morea i turchi agli ordini di Sigismondo Pandolfo Malatesta: è sorpreso a Calamata in uno scontro in cui manca poco che non sia ucciso o fatto prigioniero.

Nov. 

 

 

 

Capitano g.leGrecia

Assume il comando delle truppe al posto di Girolamo Novello, successo, a sua volta, al Malatesta.

1470

Muore.

 CITAZIONI

-“Un condottiero di levatura relativamente minore.” MALLETT

 

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email