FRANCESCO CECHIN

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

0447      FRANCESCO CECHIN  (Cecchino da Padova, Cecchino Cecchinato)  Di Vicenza.

+1525 (settembre)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1513  

 

 

 

 

 

 

 

 
Lug. Venezia Spagna  

 

Lombardia

Affianca Renzo di Ceri alla difesa di Crema. Prende parte a Bergamo all’ azione in cui i veneziani catturano il commissario spagnolo e si impadroniscono di 6000 ducati, pagati dai cittadini in acconto di una taglia di 32000 ducati imposta alla città.

…………..  

 

 

 

 

 

Piemonte

E’ coinvolto a Gaglianico in una rissa provocata dai fanti e dai cavalli romagnoli.

1515  

 

 

 

 

 

 

 

 
Giu. Venezia Spagna 262 fanti  

 

 
Autunno  

 

 

 

 

 

Lombardia

Prende parte all’ assedio di Brescia al comando delle cernite vicentine. Tenta invano di scalare le mura della città.

1516  

 

 

 

 

 

 

 

 
Mar.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Segue Babone Naldi in una scorreria tra Rivolta e Cassano d’Adda.

Sett.  

 

 

 

 

 

Veneto

All’assedio di Verona; conduce un assalto alle mura, vi riesce a salire; alla fine è respinto dai difensori. Ha il comando delle cernite padovane.

1523 Ferrara  

 

 

 

Emilia

Ha il comando della guarnigione di Modena. Nella città prende alloggio nella casa di Girolamo Tarlatini;  si innamora, ricambiato, della moglie di quest’ultimo.

1524  

 

 

 

 

 

 

 

 
…………….  

 

 

 

 

 

Emilia

A Modena. Girolamo Tarlatini cerca di uccidere la moglie che ora non vive più nella  casa del marito: interviene Francesco Cechin ed il condottiero ferisce l’uomo.

Nov. Francia Impero  

 

Emilia e Toscana

Passa al soldo dei francesi; esce da Modena e si porta nel lucchese per affiancare il duca di Albany nella sua spedizione nel regno di Napoli.

1525  

 

 

 

 

 

 

 

 
Estate  

 

 

 

 

 

Emilia

Rientra a Modena dopo la sconfitta di Pavia;  vi è ospitato da Claudio Rangoni.

Sett.  

 

 

 

 

 

Emilia

Viene ucciso a Modena nella casa dell’ amante Margherita, da Girolamo Tarlatini e da due amici di quest’ultimo. E’ sepolto nel sagrato della chiesa di San Pietro. Ai suoi funerali sono presenti tutti i membri della sua compagnia.

 CITAZIONI

“Fece in esse guerre ugual esperienza del valor suo.” PAGLIARINO

“Era uno brave.” DE’ BIANCHI

“Era questo Cechin ch’oggi ve dico/ di buon guerrier che portin corazza…/ e francamente contro ogni nemico/ ben si difende, e nel sangue si guazza./…/ (All’assedio di Verona) Con le cernede ardite vicentine/ el capo Cechin cechinato/ senza temer d’incendi, o di rovine/ a l’alte mura presto ne fu andato/ donando a li nemici discipline/ sotto un pavese di corazza armato/ e così tutti quei ch’el seguitorno/ o per morir, o per salir quel giorno.” DEGLI AGOSTINI

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleFRANCESCO CASTRACANI
Next articleFRANCESCO CORSO
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email