FRANCESCO BERALDO Di Padova

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

FRANCESCO BERALDO  Di Padova. Fratello di Beraldino.

+ 1511 (febbraio)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1495  

 

 

 

 

 

 

 

 
Lug. Venezia Francia  

 

Emilia

Prende parte alla battaglia di Fornovo dove è ripetutamente ferito. Al termine dello scontro, per i suoi meriti, gli è dato il comando della compagnia del fratello Alessandro, rimasto ucciso nella stessa battaglia.

1496  

 

 

 

100 cavalli  

 

 
1498  

 

 

 

 

 

 

 

 
Lug.  

 

 

 

 

 

Veneto

Si trova a San Bonifacio alla mostra dei suoi uomini (80 cavalli).

1499  

 

 

 

 

 

 

 

 
Ago. Venezia Milano 20 lance Lombardia

Si porta a Pontoglio pronto a muovere contro gli sforzeschi. Ha sempre ai suoi ordini 80 cavalli.

Sett.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Nel cremonese alla rassegna della sua compagnia.

1502  

 

 

 

 

 

 

 

 
Set.  

 

 

 

 

 

 

 

Viene licenziato.

1507  

 

 

 

 

 

 

 

 
Giu. Venezia  

 

40 lance

 

 

 

Gli è dato il comando di 40 lance.

1508  

 

 

 

 

 

 

 

 
Feb. Venezia Impero 70 lance

 

Friuli

Affianca Antonio Pio in Friuli. Si collega con Girolamo Savorgnano; va incontro a Bartolomeo d’Alviano che da Cividale del Friuli sta puntando su Pieve di Cadore.

Apr.  

 

 

 

 

 

Friuli

Al campo di Savorgnano.

Luglio  

 

 

 

 

 

Veneto

Accompagna l’Alviano nel suo solenne ingresso in Venezia;  presenzia alle cerimonie che sono organizzate in  onore del condottiero in piazza San Marco allorché a costui vengono consegnati lo stendardo ed il bastone di governatore generale. Il suo comportamento nella recente guerra è elogiato nel Collegio dei Pregadi dal provveditore generale Giorgio Corner. Nell’anno la sua paga ascende a 1820 ducati.

1509  

 

 

 

 

 

 

 

 
Apr. Venezia Francia 80 lance Lombardia

Al campo di Pontevico, inquadrato nella quarta colonna comandata dall’Alviano.

Mag.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Partecipa alla battaglia di Agnadello.

Giu. Impero Venezia Veneto

Defeziona nel campo imperiale.

Lug.  

 

 

 

80 lance

 

Veneto

Si trasferisce prima a Padova; le autorità cittadine, filo-imperiali, gli concedono una condotta di 80 lance. Si sposta a Bassano del Grappa con Leonardo da Trissino dove si reca con 125 cavalli per rendere omaggio all’imperatore Massimiliano d’Austria. Ha una scaramuccia con i contadini filomarcheschi e gli stradiotti mentre si sta dirigendo verso il Barco, tra Asolo e Castelfranco Veneto. Insegue gli avversari sconsideratamente. E’ catturato in un’imboscata posta ai suoi danni dagli stradiotti di Domenico Busicchio e di Giovanni Snati. Si salva, al contrario, il fratello Beraldino. Francesco Beraldo è rinchiuso in carcere prima a Treviso e poi a Venezia. Durante il trasferimento in carcere a Venezia è maltrattato dai soldati che gli strappano i peli della barba, gli sputano addosso e lo coprono di pugni.

Ago.  

 

 

 

 

 

Veneto

E’ torturato in carcere.

1511  

 

 

 

 

 

 

 

 
Feb.  

 

 

 

 

 

Veneto

Muore in prigione o, più probabilmente, è giustiziato su ordine del Consiglio dei Dieci.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleFRANCO DAL BORGO
Next articleGALEOTTO BALDASSINO
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email