FILIPPO GABRIELLI Di Gubbio

0
1997
Porta S. Pietro affresco, Arcevia
Porta S. Pietro affresco, Arcevia

Last Updated on 2023/12/20

FILIPPO GABRIELLI  Di Gubbio. Nipote o figlio di Cantuccio Gabrielli.

1280 ca.- 1330 ca.

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1306
Gen.Marche

Podestà di Cagli. Con Cantuccio Gabrielli nomina un sindaco e procuratore per rappresentare la città al parlamento di Montolmo (Corridonia).

1311
Gen.UmbriaPodestà ad Orvieto.
Giu.OrvietoCapitano di guerraUmbriaViene nominato capitano di guerra di Orvieto per un anno.
1313
Gen.ToscanaCapitano del popolo a Firenze.
Ott.EmiliaCapitano del popolo a Bologna.
1314
Mar.Marche

Con Cantuccio e Bino Gabrielli nomina un procuratore per trattare con il comune  di Rocca Contrada (Arcevia) le vertenze sorte per i salari loro dovuti.

1318MarchePodestà a Fano.
1320ToscanaPodestà a Siena. Continuano nel frattempo le ostilità con il comune di Arcevia per le sue spettanze non saldate.
1322
Giu.ToscanaPodestà a Firenze per il secondo semestre.
Ago.FirenzeLuccaToscana

Per combattere Castruccio Castracani arruola 2500 cavalli e 15000 fanti: contro ogni previsione i contingenti raccolti vengono licenziati in pochi giorni dalla Signoria.

1323
Feb.FirenzeMilano100 cavalliLombardia

E’ inviato in  Lombardia;  coadiuva l’esercito crociato guidato dal cardinale legato Bertrando del Poggetto. I fuoriusciti di Milano e 500 cavalli di Vergusio dei  Landi sono sorpresi da 800 cavalli di Marco Visconti mentre stanno tentando di attraversare l’ Adda: il Gabrielli interviene con Urlimbacca Tedesco e colpisce le truppe del Visconti divise e stanche. Il capitano avversario è costretto a fuggire a Milano e gran parte delle sue milizie sono uccise o fatte prigioniere.

Apr.Lombardia

Agli ordini di Enrico di Fiandra (1200 cavalli e 3000 fanti) attacca a Gorgonzola il Visconti (1000 cavalli e 2000 fanti) con Castrone del Poggetto, il Landi e Giovanni della Torre. La battaglia avviene sul tramonto e dura parecchie ore: alla fine il Visconti è obbligato ad abbandonare il campo con la perdita di 400 cavalli, di diciassette bandiere e di moltissimi fanti.

Mag.LombardiaAll’occupazione di Tinazzo e di Monza.
1330Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi