ETTORE BRANDOLINI Conte di Valmareno

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

ETTORE BRANDOLINI  Conte di Valmareno.

Figlio di Cicco Brandolini, fratello di Guido Brandolini e di Giovanni Brandolini. Padre di Antonio Maria Brandolini.

1455 – 1509 (gennaio)

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1464
…………..VeneziaImpero Ottomano 

 

Grecia

Giovanissimo, segue il padre in Morea per combattere contro i turchi.

Dic. 

 

 

 

 

 

 

 

Il doge Cristoforo Moro rinnova a lui ed ai fratelli il feudo di Valmareno.

1486
Mag.ChiesaNapoli 

 

Toscana

Milita contro gli aragonesi agli ordini di Roberto da San Severino. Partecipa alla battaglia di Montorio.

1487
…………..VeneziaAustria 

 

Trentino

Affronta le truppe del duca Sigismondo d’Austria prima agli ordini di Giulio Cesare da Varano e, successivamente, a quelli di Roberto da San Severino.

Lug. 

 

 

 

 

 

Trentino

Si scontra con gli avversari a Monte Corona. Con i fratelli Guido e Giovanni libera per tre volte dalle mani degli avversari Antonio Maria da San Severino, che, alla fine, è catturato.

Ago. 

 

 

 

 

 

Trentino

Prende parte all’attacco di Castel Pietra ed alla battaglia di Calliano.

………….. 

 

 

 

 

 

Veneto

Si pone alla difesa di Serravalle (Vittorio Veneto);  impedisce agli austriaci di trarre vantaggi dalla loro offensiva.

1495
Lug.VeneziaFrancia 

 

Emilia

Partecipa alla battaglia di Fornovo.

………….. 

 

 

 

 

 

Piemonte

Contrasta le truppe del duca di Orléans.

1496
………….. 

 

 

 

 

 

Regno di Napoli

Affianca gli aragonesi nel regno di Napoli.

1499VeneziaImpero Ottomano160 cavalliFriuli

Si distingue in azioni di guerriglia.

1503
Mag. 

 

 

 

20 lance 

 

I veneziani gli concedono la condotta di 100 cavalli già del fratello Guido.

Sett.Veneto

In Polesine.

Ott.Romagna

A Ravenna.

Nov.VeneziaFaenza80 lanceRomagna

E’ segnalato all’assedio di Faenza alla testa di 240 cavalli.

Dic. 

 

 

 

 

 

Romagna e Veneto

Alla conclusione della guerra tocca Argenta, attraversa i territori estensi e viene trasferito nel Polesine. Si reca a Venezia.

1506
Mag. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Conegliano alla rassegna della sua compagnia.

Sett. 

 

 

 

 

 

Friuli

In Friuli per controllare i confini da possibili infiltrazioni degli imperiali di Massimiliano d’Austria.

1507
Apr. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Oderzo per la mostra dei suoi uomini.

1509
Gen.

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleERMES BENTIVOGLIO
Next articleETTORE BRANDOLINI
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email