DOMIZIO MARCHESE Signore di Castelpagano

0
1862

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1005      DOMIZIO MARCHESE  Signore di Castelpagano e di altri feudi attorno a Marigliano.

1526 – 1553 (ottobre)

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1526
Gen.ImperoFrancia150 cavalli leggeriPiemonte

Combatte i francesi nel Monferrato.

Lug. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Lascia Garlasco con 100 cavalli;  entra in Vigevano per mettere a sacco la città: fra gli abitanti sono uccise 287 persone.

1527 

 

 

 

 

 

Lombardia

Ha l’incarico di governatore di Lecco.

1528
Gen.

Si trova sul Po.

Primavera 

 

 

 

 

 

Campania

Contrasta i francesi del Lautrec alla difesa di Napoli.

Sett. 

 

 

 

 

 

Abruzzi

Ha il comando di un colonnello di fanti. Si reca a L’Aquila e riammette nella città Paolo Mancino che ne era stato scacciato da Costantino Pagano.

…………… 

 

 

 

 

 

 

 

Milita al servizio del viceré di Napoli don Pietro di Toledo.

1546ImperoProtestanti 

 

Germania

Fronteggia le truppe luterane del duca di Sassonia.

1552Impero

 

Francia

 

 

 

Francia

 

E’ segnalato all’assedio di Metz.

 

1553

Ott. 

 

Belgio

Ammalatosi, è condotto a Bruxelles dove muore a fine mese.

 CITAZIONI

-“Soldato di gran valore e di grandissima stima, ond’egli intervenne in tutte le guerre del suo tempo, con diversi carichi militari..Diè grandissimo sagio del suo valore, facendo spesse fiate ritirare il nemico, dando rotte e acquistando paese.” CAMPANILE

-“Capitano di cavalli, elogiato nel 1517 sotto Carlo V..Il primo della famiglia a diventare Signore di Castelpagano…La sua signoria è testimoniata da uno stemma in pietra tuttora esistente ai piedi del “Borgo Antico” del paese e reimpiegato in un moderno fabbricato in tufo. Nello scudo araldico bipartito, i tre leoni passanti su banda diagonale, tipici dei Marchese, sono disposti a sinistra, mentre sulla banda destra è collocato lo stemma dei Carafa.” SANTONI-VANNOZZI

 

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi