DEMETRIO ALBANESE

0
663
Print Friendly, PDF & Email

DEMETRIO ALBANESE  Fratello di Paolo.

+ 1509

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività Azioni intraprese ed altri fatti salienti
1478 Milano

Il consiglio ducale interviene a suo favore allorché gli Scotti lo molestano nei beni che gli sono stati concessi dagli Sforza.

1482
Mag. Ferrara Venezia Veneto

Connestabile a Melara con Bonaventura Tassoni (50 fanti). Isolato e sottoposto al fuoco delle bombarde, è costretto ad arrendersi dopo tre giorni di fronte all’azione di Roberto da San Severino.

1485
Ago. Ferrara Emilia

Bonaventura Tassoni e Borso dell’Assassino uccidono a Ferrara il fratello Pietro Santo coinvolto in una rissa tra connestabili e caporali del duca Ercole d’Este. Per vendicarsi Demetrio Albanese ammazza un famiglio di Bartolomeo Trotti. Viene bandito dagli estensi con il Tassoni e gli altri uomini d’arme coinvolti nella rissa.

1498 Venezia Firenze Toscana

Combatte i fiorentini nel Casentino; si ritira in Bibbiena  dopo avere perso la propria compagnia. Chiede licenza di essere lasciato libero da ogni impegno contrattuale al provveditore Piero Marcello.

1499
Sett. Trentino

Sostituisce il fratello Paolo al comando della guarnigione di Riva del Garda.

1506
Lug. Romagna

Vive a Cesena dove esercita il mestiere di sarto. Colpevole di furti ed omicidi, è catturato dal bargello. I soldati di Giovanni Gonzaga intervengono a suo favore. Vi è una rivolta; la popolazione assale il palazzo di Niccolò Guerra da Bagno e l’Albanese è consegnato alla giustizia. Viene incarcerato nella rocca cittadina.

1509 Venezia Chiesa Romagna

Con Vicino Albanese organizza un trattato a Rimini per consegnare la città ai pontifici. Scoperto, è condotto a Venezia dove è fatto squartare.

NESSUNA CITAZIONE