CECCO FARNESE

0
1980
San Quirico verso Rocca Ripesena
Castello di San Quirico (Autore: Sbilly)

Last Updated on 2023/12/08

CECCO FARNESE  Signore di Rocca Ripesena (Orvieto) e di Castro.

  • 1357 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1334OrvietoSanta Fiora100 cavalli 100 fantiUmbria

Lotta con il padre e Pietro Farnese (100 cavalli e 100 balestrieri) contro i conti di Santa Fiora, Ugolino da Montemarano e Bartolomeo da Vitozzo.

1342
………….OrvietoUmbriaAlla difesa di Orvieto con Pone da Radicofani e Tommaso d’Alviano.
Ott.FuoriuscitiOrvietoUmbriaScaccia da Orvieto Guido Orsini. Per tale fatto ottiene una ricompensa dal comune.
1345OrvietoFuoriuscitiUmbria

Appoggia in Orvieto la signoria di Benedetto Monaldeschi della Vipera  ai danni dei ghibellini e dei Monaldeschi della Cervara.

1346ChiesaVicoLazioCon il fratello Bertoldo appoggia il rettore del Patrimonio Bernardo di Lacu contro il signore di Viterbo Manfredi di Vico.
1349UmbriaOttiene Rocca Ripesena per essere riuscito a mettere pace tra le fazioni che dilaniano Orvieto.
1350FirenzeUbaldiniCapitano di guerraToscana

Assedia il  castello di Montegemoli.   Coglie di sorpresa gli avversari nel momento in cui sono pronti ad uscire per una sortita.   Gli Ubaldini sono costretti ad arrendersi a patti.

1351
Mar.OrvietoFuoriuscitiUmbria

Gli è dato l’incarico di molestare Cataluccio di Bisenzo, i signori di Castel di Piero (San Michele in Teverina) e quelli di Civitella d’Agliano.

Ago.UmbriaAcquista Rocca Ripesena dal comune di Orvieto.
Sett.UmbriaE’ messo al bando dal comune di Orvieto.
Dic.ChiesaVicoLazio

Si trova alla difesa di Montefiascone con Jacopo Gabrielli  per respingere gli attacchi condotti ai danni della città dal signore di Viterbo Giovanni di Vico.

1352
Feb.Umbria

Rientra in Orvieto con i muffati;  facilita la liberazione di Cataluccio di Bisenzo da parte di Petruccio del Pepo in cambio della consegna di alcuni castelli.

………….Umbria e LazioLa fazione orvietana dei mercorini gli toglie Rocca Ripesena. Riesce, invece, ad entrare in Castro con Bertoldo Farnese e farsene signore.
1353
EstateFarneseChiesaLazioApprofitta del conflitto che coinvolge Giovanni di Vico con il nuovo rettore del patrimonio Giordano Orsini per impadronirsi di Castro. Ne è scacciato con il congiunto Bertoldo dalla reazione degli abitanti guidati da uno di migliori ufficiali del Patrimonio, il podestà Rolando di Padova.
1354
Gen.LazioIl cardinale Egidio Albornoz gli ordina di inviare il figlio Ranuccio in ostaggio a Montefiascone.
1356
Mar.Lazio

Consegna al tesoriere apostolico del Patrimonio Angelo Teverini la somma di 3000 fiorini per comporre una vertenza sorta tra lo stato della Chiesa ed il padre Ranuccio intorno alla costruzione del castello di Tessennano.

1357Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine: Wikiloc

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi