CAGNOLO DA CORREGGIO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0525      CAGNOLO DA CORREGGIO  (Gianfrancesco da Correggio) Signore di San Quirico (che acquista da Matteo da Correggio per 2090 lire imperiali) e di Gualtieri. Figlio di Simone, cugino di Azzo e di Giberto.

+1375 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1344  

 

 

 

 

 

 

 

 

Nov.  

 

 

 

 

 

Emilia

Asseconda lo zio Azzo nella vendita di Parma ad Obizzo d’Este; si trova a Modena nel ratificare l’accordo di cessione ed accompagna il marchese di Ferrara a Montecchio Emilia ed a Parma. Partecipa alla riunione del consiglio cittadino che accetta la nuova signoria. Segue l’Este nel suo ritorno a Modena.

Dic. Ferrara Mantova  

 

Emilia

E’ catturato a Rivalta, in un’imboscata tesa agli estensi da Filippino Gonzaga mentre sta per ritornare a Parma.

1345  

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu.  

 

 

 

 

 

Emilia

Liberato, si reca a Ferrara. Cerca di defezionare nel partito avverso: si allontana di nascosto dalla città con Bartolomeo Montecuccoli. Si ferma a Vigarano Pieve (Vigarano Mainarda), attraversa il Po su una barchetta e giunge a Finale Emilia sotto la pioggia: Brandaligi da Marano lo sorprende fra Santa Bianca e la torre di Linaro. Viene ricondotto a Ferrara ed è rinchiuso nella camera della “Giorieta”.

Nov.  

 

 

 

 

 

Emilia

Per essere rilasciato si offre di togliere il castello di Gualtieri ai cugini Azzo e Giberto che militano nel campo visconteo. Si presenta sotto le mura; si impossessa del castello e vi viene subito attaccato dalle truppe di Filippino Gonzaga.

1347  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Veneto

Con lo zio Giovanni accompagna la moglie di Luchino Visconti, Isabella Fieschi, in un suo viaggio a Venezia.

Autunno Correggio Milano  

 

Emilia

E’ perseguitato dal signore di Milano, Luchino Visconti a seguito dell’investitura di Guastalla da parte dell’ imperatore Carlo di Boemia.

Dic. Ferrara  

 

 

 

Emilia

A Modena;  ritorna al servizio degli estensi. E’ armato cavaliere dal re Ludovico d’Ungheria.

1358  

 

 

 

 

 

 

 

 

Apr. Perugia Siena  

 

Toscana

Partecipa alla battaglia di Torrita di Siena: è fatto prigioniero con 60 cavalli mentre sta tentando di introdursi nel castello.

……………. Milano  

 

 

 

 

 

Al servizio di Bernabò Visconti.

1371  

 

 

 

 

 

 

 

 

……………. Milano Lega  

 

 

 

 

Ott. Lega Milano  

 

Emilia

Si impadronisce di Correggio: attaccato dai viscontei è costretto a cedere.

1375  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleBRUTO DA CLUSONE
Next articleCAMILLO CAMPAGNA
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email