BONACIO GANGALANDI

0
1794
La facciata della Chiesa di San Lorenzo (Vicenza)
La facciata della Chiesa di San Lorenzo (Vicenza)

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

BONACIO GANGALANDI  (Burrazzo dei Gangalandi) Di Firenze. Conte. Signore di San Martino a Gangalandi. Fuoriuscito.

  • 1358
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1325
Nov.MantovaChiesaEmilia

Milita al servizio del signore di Mantova Passerino Bonacolsi. Partecipa alla battaglia di Monteveglio dove ha il comando della seconda schiera con la quale assale i pontifici sul fianco dalla parte di Oliveto.

1328LombardiaL’imperatore Ludovico il Bavaro lo nomina suo vicario in Cremona.
1330
Giu.LuccaFirenzeToscana

Al servizio del signore di Lucca Gherardino Spinola. Con Lussemburgo Spinola e  Gobbole Tedesco (350 cavalli e 500 fanti) esce dalla città, cavalca presso Serravalle, dirimpetto alla località la Magione, si impossessa a forza del ponte della Gora sul Nievole e vi cattura la guarnigione di Pieve a Nievole: Jacopo dei Medici ed il connestabile francese Tebaldo di Castiglio sono condotti a Montecatini Alto.

………..VeronaCaminoVeneto

Ricopre l’incarico di capitano a Treviso. Si oppone alle scorrerie di Gerardo e Rizzardo da Camino; con il favore di Odorico e Gerardaccio da Onigo attraversa il Piave a Bigolino per intercettare gli avversari: Rizzardo da Camino, vedendosi inferiore di forze, si ritira prima a Valmareno e, poi, nel territorio di Ceneda.

1331
Ago.Veneto

Presenzia alla costituzione della lega di Castelbaldo.

1334LombardiaPodestà di Cremona per conto di Azzone Visconti.
1336VeronaVeneziaVeneto
1338
Feb.MantovaVenezia60 cavalliVeneto

Agli stipendi dei Gonzaga. Viene designato quale loro procuratore per concludere una pace segreta con Mastino della Scala. Raggiunge, quindi, con 60 cavalli l’esercito scaligero e con costoro contrasta i veneziani.

Mag.VeronaVeneziaVeneto

Si trova all’assedio di Montecchio Maggiore.

Ott.Veneto

Con Gottifredo da Sesso difende Vicenza dagli attacchi portati da Rolando dei Rossi.

………..Emilia

Viene nominato podestà di Reggio Emilia.

1339
Apr.Toscana

A Lucca al fianco di Mastino della Scala.

1340
Feb.Lombardia

A Mantova, per le nozze di Ugolino Gonzaga con la sorella di Mastino della Scala. Nell’occasione viene armato cavaliere con Ettore di Panigo.

1341
………..MantovaEmilia

E’ ancora podestà di Reggio Emilia.

………..Lombardia

Viene fatto catturare dai Gonzaga con due figli ed è condotto a Mantova con l’accusa di tradimento.

………..Verona

Liberato, ritorna agli stipendi degli scaligeri.

1345
Mag.Veneto

Ricopre l’incarico di podestà a Verona fino a settembre.

1348Veneto

Podestà a Vicenza.

1350

Con Luchino dal Verme ha l’incarico di procuratore per il matrimonio di Guglielmo di Castelbarco con Francesca di Castelbarco.

1351Veneto

A Verona, come luogotenente del podestà Lucaleone da Venezia.

1356Veneto

Capitano a Vicenza.

1358VenetoMuore a Vicenza. E’ sepolto con grandi onori nella chiesa di San Lorenzo.

 CITAZIONI

-“Magnus magister erat et rector.” PIACENTINO

-Alle nozze di Ugolino Gonzaga “Bonazo da Gangalandi si facia/ robe tre scharlato a presentare,/ frisate, e fodre di varo avia.” ALIPRANDI

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi