BIASINO CRIVELLI

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0584      BIASINO CRIVELLI (Biagio Crivelli) Di Milano. Suocero di Benedetto Crivelli.

+ 1520 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

………….. Lombardia Milita per Ludovico Sforza cui è legato da vincoli d’amicizia. Ha il comando degli alabardieri di guardia al Castello Sforzesco. Sempre nel periodo intrattiene rapporti di amicizia anche con Leonardo da Vinci con il quale condivide studi di balistica e di miglioramento delle armi.
1494
Ago. Milano Napoli 80 cavalli leggeri Emilia

E’ segnalato a Reggio Emilia con 80 balestrieri a cavallo.

1495
Lug. Milano Francia Emilia

Partecipa alla battaglia di Fornovo. Nello scontro ha il comando dei cavalli leggeri.

1499
Lug. Milano Francia Piemonte

Attaccato dai francesi, è costretto ad arrendersi a patti.

Ago. Piemonte

Si trova alla difesa di Alessandria; viene ancora catturato dagli avversari dopo la fuga dalla città di Galeazzo da San Severino.

1500
Gen. Sforza Francia Lombardia
Lug. Lombardia

Con la sconfitta dello  Sforza a Novara ripara a Mantova. Si offre di passare agli stipendi dell’ imperatore Massimiliano d’Austria: vive tra Mantova ed il veneziano in povertà.

………….. Francia
1509 Francia Venezia
1510
Gen. Veneto

Di stanza a Verona, è catturato a San Martino Buon Albergo da fra Leonardo Prato: è condotto a Padova ed a Venezia dove è rinchiuso in carcere nell’ attesa di uno scambio di prigionieri.

Mag. Veneto

Viene riscattato da Gian Giacomo da Trivulzio: è liberato  in uno scambio di prigionieri con Andrea Baseggio, già provveditore di Brisighella.

1512
Giu. Lombardia

Aiuta il cardinale Giovanni dei Medici, catturato dai francesi a Ravenna, a fuggire dalle loro mani: si imbarca sul Ticino, è assalito da una barca di armati. Il Crivelli supera l’ostacolo; non riesce, tuttavia, ad impedire che, poco dopo, il prelato sia trattenuto prigioniero in un castello da Galeotto Malaspina in cui il cardinale ha sperato di trovare rifugio.

1515

Ott. Lombardia

I francesi rientrano nel ducato di Milano. Può rientrare in Lombardia. Gli sono restituiti i beni che gli sono stati confiscati da Francesco Sforza in precedenza.

1520

Muore.

  CITAZIONI

Capitano di balestrieri valente homo.” SANUDO

“Estoit des capitaynes du a.r. Ludovic, très malvaix homme.” Da un documento riportato da MAULDE LA CLAVIERE

“Uomo molto prode e condottiero valente..era ricchissimo e prodigo.” MALAGUZZI VALERI

“Egli era in grandissimo credito appo il detto duca Ludovico, divenuto tanto suo domestico e famigliare, che non suo soggetto, ma suo fratello pareva.” BANDELLO

“Valoroso e buon.” G. SENESE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email