BETTO BIFFOLI

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

0213      BETTO BIFFOLI  Di Firenze.

+ 1385 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1376  

 

 

 

 

 

 

 

 

Lug. Bologna Chiesa  

 

Emilia

E’ assediato in Bologna dalla compagnia dei bretoni comandata da Giovanni di Maléstroit, da Silvestro di Budes e da Bernardo della Sala.

Ago.  

 

 

 

 

 

Emilia

Con Guido d’Asciano si batte a duello con due cavalieri bretoni che hanno tacciato gli italiani di vigliaccheria. Inizia il torneo. Dopo alcuni scontri con la lancia il Biffoli ferisce il suo avversario e lo scaraventa a terra. Interviene il cardinale Roberto di Ginevra a salvare la vita del cavaliere francese: al Biffoli viene data la vittoria dagli astanti cosicché può risparmiare la vita al rivale.   Anche l’altro bretone è battuto da Guido d’Asciano. Betto Biffoli rientra in Bologna  ed è nominato connestabile da Rodolfo da Varano.

1380 Venezia Padova  

 

Veneto

Si trova alla difesa del trevigiano.

1381  

 

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

 

 

Veneto

A causa del ritardo delle paghe segue il Brigante ed il Boino, nei cui confronti ha dato malleveria di 1000 ducati, allorché costoro  abbandonano il campo di Mestre. Si ferma a Mogliano Veneto ed a Padova dove trova vettovaglie per alcuni giorni che gli sono procurate dai carraresi.

…………..  

 

 

 

 

 

Emilia e Toscana

Si dirige a Bologna ed a Firenze alla ricerca di una condotta. I veneziani lo segnalano ai viscontei come traditore.

1385  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 CITAZIONI

“Conduttore di molta fama e riputatione.” LILII

Con Guido d’Asciano “Betto Biffoli e Guido d’Asciano iniziano valorosamente la lunga serie di duelli tra italiani e stranieri; a questi ultimi, in questo e nei secoli seguenti, i primi devono mostrare quanto valga una lama di spada impugnata da una mano italiana quando questa sia mossa da amor di Patria e tenda ad abbassar l’alterigia dei forestieri baldanzosi.” BASSETTI

 

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleBERNARDINO BEDOGNO
Next articleBIANCARELLO Di Quinzano
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email