BETTINO DI CALCINATE

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

BETTINO DI CALCINATE

+1465 ca.

Ano, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1446/1447Venezia

 

Milano

 

 

 

Lombardia

 

A dicembre contrasta le truppe del duca di Milano  Filippo Maria Visconti. E’ di stanza a Treviglio. Affianca Bartolomeo Colleoni.
1448/1449 

 

Lombardia

Combatte le truppe della Repubblica Ambrosiana. Prende parte alla battaglia di Caravaggio. nel 1449 si trova al’assedio di Crema. Alla testa di 12 uomini cade in un’imboscata tesa da una cinquantina di nemici. Gli avversari vengono respinti con la perdita di 15 cavalli contro 4 veneziani.

1450

Gen.Lombardia

Alla guardia di Crema con Matteo e Gurone da Capua, Rosso da Calcinate ed i fratelli Pietro Paolo e Gianuccio da Romano.

1452VeneziaMilano 

 

Lombardia

Combatte le milizie di Francesco Sforza;  si trova alla difesa di Crema.

1453
Ago.VeneziaMilano 

 

Lombardia

Affianca Matteo da Capua all’assedio di Castelleone. Viene sorpreso e messo in fuga da un attacco notturno degli avversari.

1455Venezia 

 

 

 

Lombardia

Ritorna a militare nelle compagnie del Colleoni.

1463
Giu. lug.VeneziaImpero Ottomano 

 

Grecia

Affianca Bertoldo d’Este contro i turchi. Si imbarca a Venezia da dove raggiunge Modone.

Sett. 

 

 

 

Capitano g.leGrecia

Si segnala all’espugnazione di Argo; saccheggia la città e si avvia verso l’istmo di Corinto, ne conquista la rocca ed assedia la località. Si fortifica lungo la linea dell’Examilion e respinge un primo assalto dei turchi. E’ nominato capitano generale a seguito della morte di Bertoldo d’Este.

Dic. 

 

 

 

 

 

Grecia

A causa dell’arrivo di un forte contingente turco (10000 uomini) abbandona l’istmo di Corinto e punta su Napoli di Romania (Nauplia) dove viene assediato dagli avversari. Obbliga i turchi a ritirarsi.

1464 

 

 

 

 

 

Grecia

Alla difesa di Nauplia alla testa di 6000 fanti italiani.

1465 

 

 

 

 

 

Grecia

 

A Negroponte con l’incarico di controllarne le opere difensive. Muore.

CITAZIONI

-“Gran Capitano, e celebratissimo guerriere..Con somma laude celebrato, e fra i più degni Capi del suo secolo annoverato.” D. CALVI

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.