BERTRANDO GUGLIELMI

0
2116

BERTRANDO GUGLIELMI  Inglese.

  • 1314 (giugno)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1312
Giu.PadovaVeronaVeneto

Contrasta gli scaligeri ed i fuoriusciti di Padova. Alla notizia che Benaducio da Parma è caduto in un’imboscata a Longare si unisce con Lanza degli Opitergi ed attacca gli scaligeri. Costoro sono trovati in disordine ed intenti all’inseguimento dei padovani superstiti. Nel combattimento sono uccisi il podestà di Marostica, Parcitadi da Rimini e Pancetta Spinelli.

1314
Mag.Veneto

Combatte ancora le truppe di Cangrande della Scala. L’esercito padovano, con le milizie ausiliarie di Cremona, di Treviso, del marchese d’Este e dei fuoriusciti veronesi consta di 10000 cavalli e di 40000 fanti. Assale invano Longare nel vicentino; in un secondo momento punta su Verona: il lungo stazionamento vicino ai fiumi del territorio, sotto un  sole dardeggiante, fa sì che presto l’armata sia  decimata dalle malattie.

Giu.VeronaPadovaVeneto

Defeziona nel campo avverso a causa del ritardo delle paghe. Si sposta alla difesa di Vicenza;  compie spesso dalla città devastanti scorrerie nel padovano. Viene sorpreso e battuto a Fontaniva mentre sta cercando di guadare il Brenta: fugge in un bosco, vi è sorpreso da Ponzino Ponzoni ed è ferito mortalmente da un colpo di lancia che gli è stato inferto da Paolo Dente. Portato moribondo a Padova, vi muore qualche giorno dopo in carcere per la ferita riportata. E’ sepolto con tutti gli onori.

 CITAZIONI

-Di grande statura e molto robusto.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi