BERTRANDO ALIDOSI

0
1746
azzo-alidosi_BERTRANDO ALIDOSI
Stemma della famiglia Alidosi

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

BERTRANDO ALIDOSI Signore di Imola e Fontana Moneta (frazione di Brisighella). Fratello di Azzo Alidosi, genero di Masio da Pietramala.

  • 1391 (novembre)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

…………….ChiesaFerraraEmiliaAffronta gli estensi agli ordini del rettore pontificio della Romagna Almerico di Castel Lucio.
1361
Ott.RomagnaOttiene dal cardinale legato Egidio Albornoz il permesso di rientrare in Imola con il fratello Azzo.
1363
Mag.Romagna

Si ribella al fratello Azzo, vicario pontificio di Imola; interviene il rettore Blasco Gomez che lo fa tradurre in Bologna con lo stesso Azzo.

1364RomagnaPuò rientrare in Imola.
1365
Mar.Romagna

Il Consiglio degli Anziani di Imola, riunitosi nella cattedrale di San Cassiano, decide di inviare ad Avignone dal papa Urbano V cinque cittadini per lamentarsi del modo di fare suo e del fratello Azzo. I due Alidosi vengono definiti “lupi rapaces er praedones”. L’istanza non ha successo.

……………..RomagnaVi è una sommossa in Imola ad opera di Rinaldo Bolgarello di Tossignano. Solo l’intervento del fratello Luigi riesce a domare la rivolta, salvando la vita a lui ed all’altro fratello Bertrando, con l’uccisione del capo degli insorti.
1366
……………..RomagnaIl cardinale legato Androino de la Roche destina alla podesteria d’Imola Manso dei Sabatini. Azzo e Bertrando Alidosi si oppongono all’esecuzione di tale ordine. Il legato spedisce alcune compagnie di soldati perché arrestino i due fratelli e li conducano in carcere a Bologna.
Ott.Romagna

Il legato, su sollecitazione di molti nobili, restituisce ai due Alidosi la signoria d’Imola dietro il pagamento di un censo annuo di 1000 fiorini. Ai pontifici resta pure il controllo di tutte le fortezze dello stato.

1368EmiliaA Bologna per l’ingresso nella città del legato pontificio, il cardinale Anglico Grimoard.
1371
Gen.Emilia

Sempre a Bologna per le esequie del papa Urbano V officiate nella chiesa di San Domenico. Accoglie nella città il nuovo legato, il cardinale Pietro di Bourges.

……………..Romagna e FranciaA seguito di nuovi tumulti in Imola suscitati dal congiunto Lippo, Bertrando Aldosi è costretto a recarsi ad Avignone dal papa Gregorio XI.
1373
Sett.RomagnaViene riconfermato nella signoria di Imola.
1375LegaChiesa
1376
Giu.RomagnaE’ compreso in una tregua stipulata tra Giovanni Acuto ed i bolognesi.
EstateRomagnaContrasta i pontifici in Romagna.
1377
PrimaveraRomagnaCoopera con 450 ducati alla condotta di Giovanni Acuto, passato dai pontifici agli stipendi di fiorentini e viscontei.
1380
Apr.ImolaFaenzaRomagna

Si allea con il signore di Solarolo Francesco Manfredi e Sinibaldo Ordelaffi, signore di Forlì, ai danni di Astorre Manfredi.

1387
Ago.RomagnaViene compreso in un trattato di pace che intercorre tra bolognesi e fiorentini.
1388
Sett.RomagnaE’ investito di Imola dal papa Urbano VI.
1391
Gen.RomagnaViene riconfermato nel vicariato di Imola anche dal pontefice Bonifacio IX.
Nov.RomagnaMuore in Imola. Sposa Elisa Tarlati, figlia di Masio da Pietramala.

 CITAZIONI

“Uomo assai distinto nella professione delle armi.” BOSI

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi