BATTISTA DEL MATTO Di Cremona

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

1059      BATTISTA DEL MATTO (Battista Pellicciolo) Soprannominato “Il Matto”. Di Cremona. Fratello di Giovanni.

               + 1550 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1521  

 

 

 

 

 

 

 

 

……… Venezia Impero 20 fanti Veneto

Si trova nella rocca di Legnago.

Sett.  

 

 

 

 

 

Veneto

Viene trasferito a Verona.

1523  

 

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Milano Francia  

 

Lombardia

Prende parte alla difesa di Milano. Esce dalla città per attaccare alcuni fanti francesi che si sono fortificati verso il Po: nel combattimento sono uccisi 200 fanti nemici; è spostato  alla difesa di Cremona con Giorgio Gonzaga e Francesco Salamoni. Si imbarca sul Ticino a Pavia e raggiunge la città via Po. Con tali capitani respinge un attacco degli avversari portato dalla parte del convento di Santa Monica dove sono state gettate a terra cinquanta braccia della cinta muraria.

1524  

 

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

250 fanti Lombardia

Staziona tra Milano e Pavia.

1525  

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen.  

 

 

 

 

 

Piemonte

Entra alla difesa di Alessandria con Gaspare Maino ed altri capitani.

Feb.  

 

 

 

 

 

Piemonte

Esce da Alessandria e sorprende sull’Orba 2000 fanti italiani che si sono accampati sulle rive di tale fiume senza predisporre particolari cautele.

1528 Milano Impero  

 

Lombardia

Con Bernardo Manara e Pelacane da Bologna difende Lodi allorché la città viene attaccata dai lanzichenecchi del duca di Brunswick.

1529  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ott. Venezia Impero 98 fanti Veneto

A Legnago.

1531  

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu.  

 

 

 

20 fanti Croazia

Gli è dato un comando di ordinanze;  è trasferito con venti provvigionati a Sebenico.

1536 Impero Francia  

 

Piemonte

 

1543 Impero Francia  

 

Piemonte

Di stanza nel cuneese è inviato con altre due compagnie da Cesare da Napoli alla difesa di Fossano a seguito della morte a Barge del governatore Pietro d’Apport. Si  rifiuta di muoversi se non con una adeguata scorta; solo quando gli è assicurato il supporto della cavalleria imperiale si dirige verso la località con Biagio di Somma e Pietro da Porto. I francesi di Blaise de Monluc e del Cental attaccano la colonna e mettono in fuga il Rosales e Giovanni di Guevara che comandano la cavalleria: i fanti di Battista del Matto, nonostante tutto, riescono a raggiungere Fossano.

1550  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 CITAZIONI

“Homo valente.” GRUMELLO

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleBATTISTA DA MESSINA
Next articleBENEDETTO DA MALCESINE
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email