AVENTINO FRACASTORO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0710      AVENTINO FRACASTORO  (Fracassino Fracastoro) Di Verona.

+ 1555 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario

 

Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

……….. Chiesa
1526
……….. Impero Venezia Lombardia
Lug. Venezia Impero Lombardia

Prende parte alla difesa di Milano. Diserta a favore dei veneziani dopo il ritiro delle truppe della Serenissima al campo di Melegnano.

1527
Feb. Lombardia

Esce da Lodi e si collega con Francesco da Casale: i due capitani, con il rinforzo di 500 fanti, entrano in Monza e vi sorprendono la guarnigione spagnola. Sono svaligiati, o uccisi, 700 fanti e 200 cavalli.

Mar. Lombardia

Ancora alla guardia di Lodi.

Mag. 51 cavalli leggeri Lombardia
Giu. 70 cavalli leggeri Lombardia

Si muove alla volta di Peschiera Borromeo e di Milano. Impadronitosi di alcune prede nei borghi, sulla strada del ritorno è bloccato a Truccazzano da un ponte rotto in precedenza dai nemici. Inseguito dagli avversari, abbandona il bottino e si rifugia a Lodi.

Lug. Lombardia

Avanza tra Abbiategrasso e Certosa di Pavia con Cesare Fregoso (quattordici uomini d’arme),  Toso da Collalto, Annibale Fregoso e 85 cavalli leggeri condotti anche da Annibale di Lenzo, Giacomo da Vicovaro e da Francesco da Casale. Viene attaccata di sorpresa una compagnia di fanti spagnoli che si è fortifica nelle vicinanze. In breve tempo i veneziani superano i bastioni e svaligiano gli avversari.

Dic. Lombardia

Ha ai suoi ordini 42 cavalli leggeri.

1529
Feb. 100 cavalli leggeri

Gli è aumentata la condotta e gli è riconosciuta una provvigione di 30 ducati per paga, per otto paghe l’anno.

Giu. Piemonte  Lombardia Prende parte alla difesa di Novara;  ha l’incarico di intercettare il flusso dei rifornimenti  che da Vercelli sono diretti a Milano. Attacca un convoglio di quaranta carri, (carichi di vino, di olio, di sale e di uova), sopraffà la scorta composta di molti archibugieri e si appropria di 38 veicoli. Scorta, indi, da Vercelli a Pavia la salma dell’ambasciatore veneziano Andrea Navagero, morto di recente in Francia. Da ultimo, ha una scaramuccia con gli imperiali nei pressi di Novara; respinto, si rinchiude nella città, alla cui difesa si trovano solamente 200 fanti sforzeschi. Novara è aggredita da Filippo Tornielli con 500 fanti e 100 cavalli coadiuvati anche dalla guarnigione del castello cittadino: dopo una resistenza di due ore nella piazza, Aventino Fracastoro è costretto ad arrendersi. E’ liberato dietro il pagamento di una taglia di 100 scudi: tutti i suoi uomini, inoltre, con l’eccezione di diciotto cavalli, sono svaligiati; le sue perdite ammontano a 500 ducati.
Sett. Lombardia e Veneto

Si trova a Castenedolo. Effettua una scorreria verso Milano e cattura tre cavalli leggeri del Tornielli. Si unisce, di seguito, con Antonio Campagna;  insieme i due capitani (35 cavalli) assalgono a Pozzolengo alcuni cavalli borgognoni: tra i veneziani rimangono uccisi tre cavalli, di cui uno della sua compagnia. A fine mese affianca Roberto da San Severino presso Valeggio sul Mincio.  Cade in un’imboscata tesagli dagli avversari: sfugge all’insidia con Sigismondo Malatesta. Fugge a cavallo per  otto chilometri.

Ott.

Ha ai suoi ordini 80 cavalli leggeri.

Dic.

Con la firma della pace sono licenziati i 92 cavalli leggeri della sua compagnia.

1532
Ago. 100 cavalli leggeri

Il Consiglio dei Savi gli concede una provvigione di 20 scudi per paga (per otto paghe l’anno). Gli è pure riconosciuta una condotta di 100 cavalli leggeri in caso di guerra con una provvigione di 40 ducati per paga.

Ott. Austria

Si reca ad Innsbruck per controllare i movimenti dei fanti italiani al servizio degli imperiali che stanno per ritornare in Italia dopo essersi ammutinati.

1551

E’ ancora in attività al comando di 51 cavalli leggeri.

1555

Muore.

 CITAZIONI

“Esperto capitano di cavalleria.” HALE

“Servì la patria, imperatori e sommi pntefici.” SPRETI

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email