ANTONIO DA LIGNANA

0
655
Print Friendly, PDF & Email

Condottieri di ventura

0874      ANTONIO DA LIGNANA  (Antonio dei Corradi) Di Lignana. Signore di Lignana, Moncrivello, Valenza. Fratello di Pietro e dell’abate di Casanova.

+ 1476 (giugno)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1457  

 

 

 

 

 

 

 

 

Nov.  

 

 

 

 

 

Piemonte

Sfida a duello il cancelliere del duca di Savoia Giorgio Valperga;  lo accusa di avere cercato di consegnare sei anni prima il castello di Vercelli a Francesco Sforza: la provocazione è rigettata dal suo rivale anche quando la critica verrà ripetuta l’anno seguente.

1458/ 1461 Piemonte E’ tra i promotori di un’iniziativa ostile al cancelliere sabaudo Giacomo  Valperga, protetto da Francesco Sforza e dal re di Francia.
1464
Mag. Milano Impero Ottomano Piemonte Gli è consegnato del denaro per mettere in ordine la sua compagnia e combattere i turchi.
………..  

 

 

 

 

 

Piemonte

Con il fratello Pietro continua a condurre sempre una politica ostile al nuovo duca di Milano Galeazzo Maria Sforza.

1467 Duca Savoia Milano  

 

 

 

 

……….. Venezia  

 

 

 

 

 

 

1470  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mar.  

 

 

 

 

 

 

 

I veneziani gli rinnovano la condotta per sei mesi più altri sei di rispetto. Gli è concessa una provvigione mensile di 70 fiorini per 12 paghe l’anno.

1471  

 

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Borgogna  

 

 

 

Francia

Milita agli stipendi del duca di Borgogna Carlo il Temerario. Ha l’incarico, con Guglielmo di Rochefort, di contattare Bartolomeo Colleoni per indurlo a passare agli stipendi ducali.

1472  

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic.  

 

 

 

 

 

Francia

Si trova alla corte borgognona.

1473  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Piemonte

Offre al duca di Savoia 50 fanti raccolti nelle sue terre al posto di altrettanti provvigionati milanesi.

………..  

 

 

 

 

 

Piemonte

Continua a raccogliere truppe da condurre in Borgogna.

1474  

 

 

 

 

 

 

 

 

………..  

 

 

 

 

 

 

 

Viene sequestrato dagli sforzeschi, a lui ed al fratello Pietro, un carico d’armi in Lombardia diretto verso la Borgogna, con il pretesto che Antonio da Lignana è un ribelle del duca di Milano. Interviene il duca di Borgogna Carlo il Temerario che, nell’estate, costringerà il duca di Milano Galeazzo Maria Sforza a restituirgli le armi.

Lug. Borgogna Impero  

 

Francia e Germania

Si reca in Borgogna; è inviato in soccorso dell’ arcivescovo di Colonia.  Prende parte all’assedio di Neuss sul Reno. Dà prova di grande coraggio nell’ attaccare una piccola isola fortificata in mezzo al fiume.

1475  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Germania

Agli ordini di Cola di Monforte e di Jacopo Galeota contribuisce alla vittoria sulle truppe del marchese di Brandeburgo giunte in aiuto dei difensori di Neuss. Poco dopo è obbligato a desistere dalle operazioni ed a ritirarsi.

1476  

 

 

 

 

 

 

 

 

Feb. Borgogna Cantoni Svizzeri  

 

Svizzera

Combatte gli svizzeri e le milizie del duca di Lorena. Rafforza Romont e depreda le campagne verso Friburgo.

Apr.  

 

 

 

 

 

 

 

Con Troilo da Rossano è al comando del secondo dei cinque corpi d’armata dell’ esercito borgognone.

Giu.  

 

 

 

 

 

Svizzera

Si trova a Morat; con Troilo da Rossano è rimproverato dal duca di Borgogna perché gli uomini d’arme italiani dei due condottieri non vogliono esporsi al fuoco dell’ artiglieria degli avversari: quattro soldati piccardi ed inglesi sono trovati colpevoli di sedizione e sono condannati alla decapitazione. Il  Lignana prende parte alla battaglia di Morat; muore in combattimento; le compagnie italiane dimostrano tutto il loro valore.

NESSUNA CITAZIONE