ANASTASIO DA SANT ANGELO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0052      ANASTASIO DA SANT’ANGELO  Di Sant’Angelo in Vado. Fratello di Matteo.

+ 1477 (ottobre)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1447  

 

 

 

 

 

 

 

 

Apr. Venezia Milano  

 

Lombardia

E’ assoldato per sei mesi di ferma e sei di rispetto.

1452  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag. Venezia Milano  

 

Lombardia

Si trova in Ghiaradadda con il fratello Matteo; compie una scorreria nel cremonese che termina con la cattura di molti uomini. Staziona sull’Adda.

Ott.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Viene sorpreso ad Abbadia Cerreto da un attacco notturno portato da Alessandro Sforza; rimane alla guardia della località con Carlo di Montone.

Nov.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Segue Tiberto Brandolini ed Antonello da Corneto all’ espugnazione di Offanengo.

1453  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ago.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Appoggia Matteo da Capua in un vano attacco alla torre di Montirone; con tale capitano ed Orso Orsini (3000 cavalli e 1000 fanti), assale all’improvviso Castelleone. Gli vengono contro Sacramoro da Parma, Corrado da Fogliano e Donato del Conte: sconfitto, è fatto prigioniero.

Nov.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Si trova alla difesa di Orzinuovi.

Dic.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Sempre in Orzinuovi; ferito gravemente, è costretto ad arrendersi a patti.

1467
Giu. Venezia Milano Lombardia Romagna Combatte i ducali. Viene trasferito con Angelo di San Vitale dalla Lombardia a Ravenna.
1471  

 

 

 

 

 

 

 

 

Nov. Venezia Impero Ottomano  

 

Friuli

Contrasta sull’Isonzo i turchi con Deifobo dell’ Anguillara.

1477  

 

 

 

 

 

 

 

 

…….. Venezia Impero Ottomano 100 cavalli Friuli

Affronta i turchi agli ordini di Girolamo Novello.

Ott.  

 

 

 

 

 

Friuli

E’ sconfitto sull’Isonzo vicino a Gradisca d’Isonzo.  Rimane ucciso nel combattimento.

 CITAZIONI

“Praefectus, non quidem sententia, egregius.” PORCELLIO

Con Giacomo Antonio Caldora “Viri fortissimi.” J. DI PORCIA

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleAMICO D’ARSOLI
Next articleANDREA ALBANESE
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email