ALFONSO GALANTE

0
2059
Ceva, Castello Rosso
Castello Pallavicino, detto Castello Rosso, Ceva

ALFONSO GALANTE  (Galliciano Napoletano, Alfonso da Napoli) Di Napoli.

  • 1532 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1525     
Sett.ImperoFrancia PiemonteAlloggia con la sua compagnia nel marchesato di Ceva.
1526     
Feb.   Piemonte

Si trova ad Asti;  con Cesare da Napoli viene a contesa con il Maramaldo: è sospettato di avere contatti con il marchese di Saluzzo o con i veneziani. E’ fatto incarcerare dal marchese di Vasto Alfonso d’Avalos e si pensa che sia stato giustiziato. Viene, invece, licenziato.

Mag.   Lombardia

Riassunto dopo poco tempo, entra in Milano con Cesare da Napoli alla testa di un contingente di fanti napoletani. Ha con l’Aldana l’incarico di raccogliere 3000 fanti;  è inquadrato nel colonnello del Maramaldo.  Con Cesare da Napoli si trasferisce a Soresina.

Giu.   LombardiaCatturato dai veneziani a Lodi, è subito rilasciato.
Lug.   Lombardia

Entra nella rocca di Vigevano: nella città sorgono alcuni tumulti nei quali resta ucciso il suo luogotenente per un colpo di archibugio. I suoi soldati escono dalla fortezza e minacciano la popolazione; i capi della sedizione fuggono da Vigevano con altre 1500 persone e sono inseguiti dai fanti del Galante sino al Ticino. Rientra nella città e la mette a sacco con l’uccisione di 287 persone fra uomini e donne; sono violentate numerose donne ed è imposta una taglia a molti uomini. Si trasferisce alla guardia di Monza.  Viene nuovamente catturato dai veneziani: è condotto a Brescia.

Ago.   VenetoE’ rinchiuso nella cittadella di Verona.
1527FirenzeImpero   
1528     
Ott.FranciaImpero PugliaSi trova alla difesa di Trani.
1532     
Giu.ImperoImpero ottomano LombardiaRaccoglie nel lodigiano 1000 fanti da condurre in Ungheria contro i turchi. Muore probabilmente nello stesso anno.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine in evidenza: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi