ALESSIO BUA

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

ALESSIO BUA  Di Napoli di Romania (Nauplia).

+ 1526 (novembre)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1509  

 

 

 

 

 

 

 

 
Lug. Venezia Francia 70 stradiotti Veneto

Alla difesa di Treviso.

Nov.  

 

 

 

 

 

Veneto

A Noale alla rassegna dei suoi uomini.

1510  

 

 

 

 

 

 

 

 
Gen. Impero Venezia  

 

Veneto

Viene sconfitto e fatto prigioniero a Villanova con quattro stradiotti da fra Leonardo Prato.

………….. Venezia Impero  

 

 

 

 
Apr.  

 

 

 

84 stradiotti Veneto

Nel veronese.

Giu. Venezia Francia  

 

Veneto

Gli è concessa una provvigione mensile di 7 ducati per 4 paghe l’anno. Esce da Monselice con 30 stradiotti. Si porta a Riva Olmo, attraversa il ponte di Caselle e si scontra con 60 cavalli nemici dei quali ne sono uccisi 15. Si porta, successivamente, a Mestre; si collega con Andrea Mauras e Giacomo Pignatelli e lascia Treviso. Si muove verso Castelfranco Veneto e si imbatte in 400 cavalli avversari che lo mettono in fuga: il Mauras è catturato e sono ammazzati 6 stradiotti.

Lug.  

 

 

 

 

 

Veneto

Si ammala in Treviso. Ripresosi, si sposta su Bassano del Grappa con 130 stradiotti per controllare i movimenti dei francesi. A Battaglia Terme.

Sett.  

 

 

 

89 stradiotti Veneto

Al campo di San Martino Buon Albergo; attraversa l’Adige e fa prigioniero nei pressi di Villafranca di Verona Giacomo dei Migli.

1511  

 

 

 

 

 

 

 

 
Lug.  

 

 

 

 

 

Veneto

E’ sempre nel veronese con 46 stradiotti.

Ago.  

 

 

 

 

 

Veneto

Viene catturato in uno scontro da Giulio da San Severino: per la sua liberazione viene chiesta quella del capitano spagnolo Francesco Maldonado.

1512  

 

 

 

 

 

 

 

 
Feb.  

 

 

 

 

 

Lombardia e Veneto

Alla difesa di Brescia allorché la città cade nelle mani delle truppe di Gastone di Foix: riesce a fuggire nel mantovano e da qui raggiungere il campo di Albettone. Si reca a Venezia per riferire sulla situazione militare.

………….. Impero Venezia  

 

 

 

 
1514  

 

 

 

 

 

Veneto

Alla guardia di Verona.

1516  

 

 

 

 

 

 

 

 
Giu. ott. Venezia Impero  

 

Veneto e Friuli

Giunge a Lio con 40/50 stradiotti, riceve del denaro ed è inviato a Treviso. Trasferito in Friuli, a fine mese esce da Udine con Teodoro dal Borgo e Taddeo della Volpe per fronteggiare una scorreria degli imperiali portata fin sulle porte della città.  Nel proseguimento dell’ azione cade in un’imboscata tesagli da 90 cavalli a Monte Medea nella quale è catturato Taddeo della Volpe.

…………..  

 

 

 

 

 

 

 

Ha ai suoi ordini 33 stradiotti.

1517  

 

 

 

 

 

 

 

Il costo annuo della sua compagnia (46 stradiotti) è valutato in 1352 ducati.

1521  

 

 

 

 

 

 

 

 
Gen.  

 

 

 

 

 

Friuli

Giunge nei pressi di Spilimbergo quando si sparge la notizia di un possibile ritorno a Gradisca d’Isonzo di Cristoforo Frangipane come governatore della città.

Ago.  

 

 

 

 

 

Friuli

Si lamenta ad Udine con i veneziani perché 10 stradiotti della sua compagnia lo hanno abbandonato per militare agli ordini di Giorgio Busicchio.

Sett.  

 

 

 

 

 

Friuli

Al comando di 25 stradiotti.

1524  

 

 

 

 

 

 

 

 
Nov. Venezia Francia  

 

 

 

Il provveditore generale Piero Pesaro gli aumenta la provvigione da 10 a 14 ducati per paga, per 8 paghe l’anno.

1525  

 

 

 

 

 

 

 

 
…………..  

 

 

 

 

 

 

 

Gli viene concessa una provvigione di 16 ducati per paga.

Dic.  

 

 

 

 

 

 

 

La sua provvigione è aumentata a 20 ducati per paga.

1526  

 

 

 

 

 

 

 

 
Nov.  

 

 

 

 

 

 

 

Muore dopo avere servito la Serenissima per trent’anni.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleALESSIO BECCAGNOLO
Next articleALBERICO DA BARBIANO
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email