ALESSANDRO GAMBACORTA

0
2248

Condottieri di ventura

0751      ALESSANDRO GAMBACORTA  Di Bologna

  • 1469 (agosto)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1458
Lug.ChiesaRiminiMarcheCombatte le truppe del signore di Rimini Sigismondo Pandolfo Malatesta agli ordini del conte di Urbino Federico da Montefeltro. Esce da Montecopiolo per tendere al Molinaccio un’imboscata alle truppe dell’avversario. Queste  vengono colte in disordine.
1462
Ago.RiminiChiesaMarche

Agli stipendi del Malatesta. Prende parte alla battaglia del fiume Cesano. Nel corso del combattimento gli viene uccisa la cavalcatura.

1469
……….MilanoChiesaMarche e Romagna

Milita nuovamente agli ordini di Federico da  Montefeltro. Si trova alla guardia di Cartoceto; da qui è inviato con Annibale da Cagli (800 fanti) in soccorso di Roberto Malatesta, assediato in Rimini dai pontifici. Scaccia Alessandro Sforza dal borgo di San Giuliano.

Ago.Romagna

Partecipa alla battaglia di Mulazzano: inquadrato nell’ala sinistra, nello scontro ha il comando di 50 uomini d’arme. Rimane ucciso da un colpo di bombarda che gli fracassa la coscia.

 CITAZIONI

-Con Annibale da Cagli “Valenti e sperimentati condottieri.” UGOLINI

-“Ma al Gambacorti, el qual ognhora renova/ ripar, diffese, unquanco essendo lasso,/ e de dì in dì viepiù diffese trova,/ cum impetto, a traverso, un crudo sasso,/ spinto dal colpo fier della bombarda,/ ad el dié nella cossa cum frachasso/ e quella ruppe, ond’el cum pietà guarda;/ possa in doi dì passò de questa vita,/ cum doglia assai d’ognun che lo riguarda.” SANTI

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi