ALBERTO VISCONTI Signore di Torricella

0
980

Condottieri di ventura

2150      ALBERTO VISCONTI  Signore di Torricella, di Castelletto e di altre terre nel novarese. Padre di Anchise.

+ 1493

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1453
Primavera/ estate Milano Venezia Lombardia Milita al servizio del duca di Milano Francesco Sforza. Contrasta i veneziani al comando di una squadra di lance spezzate.
1461
Mar. Napoli Angiò Viene inviato con la sua squadra di lance spezzate nel regno di Napoli per sostenervi la causa del re Ferrante d’Aragona contro le truppe di Giovanni d’Angiò.
1462  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ago. Napoli Angiò  

 

Puglia

Partecipa alla battaglia di Troia.

1463
Mag. Puglia Con la ribellione di San Severo è costretto a riparare nei pressi di Lesina con Bosio Sforza e Niccolò da Tolentino. I tre condottieri sforzeschi contrastano le milizie di Jacopo Piccinino ed effettuano alcune scorrerie verso San Severo; si spostano poi verso Foggia per congiungersi con Bartolomeo Quartero.
1464  

 

 

 

 

 

 

 

 

Nov.  

 

 

 

 

 

 

 

In premio del servizio reso al re di Napoli  è concesso al Visconti dal sovrano il privilegio di potere aggiungere al proprio cognome quello d’Aragona.

1469 Milano  

 

 

 

Lombardia

E’ nominato governatore delle lance spezzate. Nello stesso anno presenzia al battesimo del primogenito del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza.

1470  

 

 

 

 

 

Lombardia

A Milano. Giura fedeltà agli Sforza per conto del rione di Porta Comacina.

1476  

 

 

 

 

 

 

 

 

…………. Milano Borgogna  

 

Piemonte

 

Dic.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Con l’uccisione di Galeazzo Maria Sforza giura fedeltà alla vedova Bona di Savoia.

1478  

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu. Milano Chiesa Napoli Maestro campo Toscana

Viene nominato governatore del campo con Gian Giacomo da Trivulzio, Niccolò Orsini e Galeotto della Mirandola.

1480  

 

 

 

 

 

Lombardia

E’ chiamato a far parte del consiglio ducale.

1482  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag. Milano Venezia  

 

Lombardia

Si trova a Soncino.

1483  

 

 

 

 

 

 

 

 

Primavera  

 

 

 

 

 

Emilia

Opera nel parmense e vi combatte i Rossi. Gli è affidata, con l’incarico di governatore, la difesa della Ghiaradadda.

1484  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ago.  

 

 

 

 

 

Emilia

Con la pace di Bagnolo ottiene da Ludovico Sforza la signoria di Torricella già confiscata a Costanzo Sforza. Poco dopo gli sarà tolta tale investitura e Torricella ritornerà agli Sforza di Pesaro.

1493  

 

 

 

 

 

Lombardia

Muore a Milano. Sposa Fioramonda Visconti

 CITAZIONI

“Uno de’ più periti condottieri dei duchi di Milano.. Con fama do esperimentato capitano.” LITTA

 

Print Friendly, PDF & Email