VENANZIO DA VARANO Di Pioraco

0
213

Condottieri di ventura

2100      VENANZIO DA VARANO  Di Pioraco. Figlio di Giulio Cesare, fratello di Annibale, genero di Giovanni della Rovere.

1476 (ottobre) – 1503 (febbraio

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1487  

 

 

 

 

 

 

 

 
Lug. Venezia Austria  

 

Trentino

Partecipa allo scontro di Ravazzano dove è catturato da un Cavalcabò che milita al servizio del duca Sigismondo d’Austria.

1492 Napoli  

 

 

 

 

 

 
1495  

 

 

 

 

 

 

 

 
Sett. Napoli Francia  

 

Campania

Si congiunge con Luca Savelli per tagliare agli avversari il flusso dei rifornimenti e dare alle fiamme Lagopizzolo affinchè tale castello non funga più da  base logistica agli avversari. Giovanni Tommaso Carafa decide di attaccare i francesi: Venanzio da Varano è catturato nei pressi di Eboli dagli svizzeri e dalle lance francesi condotti dal Précy e da Bernardino da San Severino. Nel combattimento si segnala per il suo valore. Condotto a Salerno gli è imposta una taglia di 13000 ducati.

1496  

 

 

 

 

 

 

 

 
Gen.  

 

 

 

 

 

Campania

Viene liberato a Salerno attraverso un scambio di prigionieri con il Lesparre.

Dic. Chiesa Orsini 50 lance Lazio

E’ condotto dal papa Alessandro VI per tre mesi al fine di combattere gli Orsini.

1497  

 

 

 

 

 

 

 

 
Gen.  

 

 

 

 

 

Lazio

Accetta la condotta di un anno propostagli dai francesi.

……… Fermo Ascoli Piceno  

 

Marche

Si unisce con le truppe di Fermo per contrastare Ascoli Piceno, assedia Montolmo (Corridonia), sconfigge 100 soldati che vengono da Tolentino in soccorso degli assediati (uccisi o catturati 60 uomini e prese venti some di farina).

1498  

 

 

 

 

 

 

 

 
Sett.  

 

 

 

 

 

 

 

E’ contattato dai veneziani per fronteggiare i fiorentini in Toscana.

1502  

 

 

 

 

 

 

 

 
Giu. sett. Camerino Chiesa  

 

Marche e Romagna

Sconfigge presso Esanatoglia il duca di Gravina Francesco Orsini. Quando il padre si arrende a discrezione agli uomini di Cesare Borgia, a seguito della ribellione di Camerino, sfugge alla cattura  nascondendosi nella casa di un amico. Scoperto in una cisterna è imprigionato a Cattolica con il fratello Annibale.

1503  

 

 

 

 

 

 

 

 
Feb.  

 

 

 

 

 

Marche

Rinchiuso nella rocca di Pesaro vi viene  strozzato da Michelotto Coreglia; per altre fonti è strangolato nei pressi di Rimini, sul Terzo, nei pressi di una chiesetta sul  mare dove è sepolto. Una bolla del papa Sisto IV, su preghiera del padre Giulio Cesare, concede ai visitatori della basilica di San Venanzio, in certe festività, di godere delle stesse indulgenze concesse ai pellegrini di San Giacomo di Compostella.  Sposa Maria della Rovere sorella di Francesco Maria.

NESSUNA CITAZIONE