ULRICO LUPO

0
46

Condottieri di ventura

0900      ULRICO LUPO  (Ulrico di Wolfurt, Guelforte Lupo) Di Bregenz. Conte di Vasvàr e di Castelferro, castellano di Ovàr. Fratello di Corrado.

               + 1360 ca.

Anno, mese

Stato. Comp. ventura

Avversario

Condotta

Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1348

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen. Ungheria Napoli   Campania Accusa Guarnieri di Urslingen di tradimento per avere lasciato fuggire Giovanna d’Angiò e Luigi di Taranto in Provenza. Nasce una rissa tra i due capitani: il re Ludovico d’Ungheria ordina di comporla con un duello. La sfida, per l’interposizione di amici comuni, non ha luogo. Guarnieri di l’Urslingen è licenziato.

Mag.

 

 

 

 

Campania

A Napoli, con l’incarico di castellano di Castelnuovo allorché il re d’Ungheria lascia il regno di Napoli.

Giu.         La ribellione ai danni degli ungheri divampa in terra di Lavoro, nel Principato, in Calabria, in terra di Bari, in Capitanata, negli Abruzzi.

1349

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen.

 

 

 

 

 

 

Campania

Viene assediato in Castelnuovo, a Napoli, per terra e per mare dal re Luigi di Taranto appena rientrato dalla Provenza: numerose sono le sortite effettuate nella città da Ulrico Lupo. Esse arrivano fino alla piazza delle Corregge.

……..

 

 

 

 

 

 

Campania

Il castello è circondato da un muraglione ed iniziano a mancare le vettovaglie ai difensori: questi ultimi si sollevano e ricevono dagli angioini 3000 fiorini a saldo delle paghe arretrate. Ulrico Lupo abbandona segretamente Castelnuovo via mare.

1350

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sett.

 

 

 

 

 

 

Campania

E’ contattato dai napoletani con Nicola Laczkfy per le modalità di un duello che dovrebbe svolgersi tra il re di Napoli e quello d’Ungheria. Allorché il sovrano ungherese decide di rientrare nel suo paese con il Laczkfy ed il voivoda Stefano di Transilvania, Ulrico Lupo si incontra nella chiesa di Sant’Antonio a Napoli con Raimondo ed Ugo del Balzo per stabilire le procedure di revoca del duello.

1351

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen.

 

 

 

 

 

 

Francia

Rimane nel regno di Napoli come vicario regio. Si trova tra gli ambasciatori che, su pressione della Santa Sede, pongono termine al conflitto fra le parti. Si reca ad  Avignone con il vescovo di Strigonia (Esztergom) Giovanni di Jakabfalva.

Ott.

 

 

 

 

 

 

Francia

Tratta la pace con Luigi di Taranto. Rimette nelle mani del papa e dei suoi mandatari tutte le terre e le fortezze del regno di Sicilia ancora occupate da milizie unghere. Alla presenza del papa Clemente VI accetta pure che siano liberati Luigi e Roberto di Durazzo incarcerati in Ungheria: i negoziati si concluderanno nei primi mesi dell’anno seguente.

1352

 

 

 

 

 

 

Ungheria

Rientra in Ungheria alla fine della missione.

1360

 

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 CITAZIONI

“Un des principaux capitaines de Louis (Ludovico d’Ungheria).” LEONARD