PASETTO DI PACE

0
2003
Il forte veneziano di Bohali in Grecia
Il forte veneziano di Bohali in Grecia

PASETTO DI PACE  (Pasotto di Pace, Pasotto Pasio) Di Bologna.

  • 1575 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1529
Ago.VeneziaImpero200 fantiLombardia

Il Collegio dei Pregadi lo destina inizialmente per la Puglia. Vi è un cambiamento nei programmi per cui è utilizzato per contrastare gli imperiali in Lombardia.

Sett.LombardiaLascia Sirmione e si porta a Padenghe sul Garda con 150 fanti. E’ preposto alla guardia di Castelponzone con 200 uomini.
Dic.30 fantiLombardiaAl termine del conflitto è segnalato ad Asola.
1530
Gen.20 fantiLombardiaE’ trasferito a Bergamo. L’organico della sua compagnia viene ulteriormente ridotto.
1531
Mar.Gli è riconosciuta una provvigione di 14 ducati per paga, per otto paghe l’anno.
1533
Apr.15 fantiLombardiaHa il comando di 15 fanti già militanti nella compagnia di Antonio da Castello.
1538
Giu.VeneziaImpero Ottomano200 fantiGrecia

Si trova alla difesa di Corfù contro i turchi. Si imbarca nella flotta e segue l’ammiraglio Vincenzo Capello contro il corsaro Barbarossa  fermatosi a Suda.

Lug. ago.GreciaAlla guardia dell’isola di Zante. Vi rimane fino al rientro dei veneziani in Corfù.
Sett.GreciaImbarcato nuovamente nella flotta di Vincenzo Capello, prende parte allo scontro navale di Prevesa.
1547Venezia40 fantiLombardiaDi presidio ad Orzinuovi.
156570 fantiLombardia

Viene incaricato della guardia di Bergamo: ha il compito di controllare il tratto di mura che intercorre da Sant’Alessandro e San Lorenzo verso il forte Cappella.

1568LombardiaE’ segnalato ancora a Bergamo. Ha il comando del presidio del forte Cappella.
157335 fantiVenetoDiviene governatore di Legnago; deve provvedere alla sicurezza della città con 35 fanti.
 ………VenetoE’ eletto governatore di Peschiera del Garda al posto di Giovanni Marcello.
1575VenetoMuore.

 CITAZIONI

-“Antiquo et fidelisimo.., qual..è molto vigilante et diligente nel servitio della Serenità Vostra et meritevole della sua buona gratia.” Dalla relazione del capitano di Bergamo Lorenzo Donato al SENATO

Fonte immagine in evidenza: Google Street View

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi