ONORATO GAETANI

0
3055
stemma della famiglia Gaetani (rilievo) - bottega fiorentina (sec. XIX)

ONORATO GAETANI Duca di Traietto (Minturno), principe di Altamura, conte di Fondi. Signore di Mottola, Minervino di Lecce, Grottaglie.

  • 1528
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1496FranciaNapoli
1497
Mag.Viene privato del titolo di duca di Traietto (Minturno) concesso dal re di Napoli Federico d’Aragona a favore di di Prospero Colonna.
1503
Giu.FranciaSpagnaLazioE’ assediato in Gaeta da Consalvo di Cordoba con Ivo d’Allègre, Antonello e Bernardino da San Severino e Luigi Gesualdo.
1507
Mag.Campania

Si trova a Napoli. Davanti alla chiesa di Sant’Angelo al Nido è assalito, con Bernardino da San Severino e Giovanni Battista Spinelli, dai sicari del priore di Messina: riesce a salvarsi a stento nel palazzo del conte di Monteleone Ettore Pignatelli.

……..PugliaViene nominato principe di Altamura dal re di Spagna Ferdinando il Cattolico.
1511
Dic.SpagnaFrancia100 cavalli
1512
Apr.RomagnaPartecipa alla battaglia di Ravenna. E’ catturato dagli avversari.
………PugliaGli sono concesse in feudo Mottola, Minervino di Lecce e Grottaglie.
1513
Gen.

Cerca di recuperare i feudi già appartenenti alla sua famiglia, confiscati nel 1496 a favore dei Colonna. Promuove un’azione giudiziaria davanti al Tribunale della Rota di Roma per la loro restituzione. La risposta è negativa.

Ott.SpagnaVeneziaVenetoPrende parte alla battaglia di Creazzo.
1523
Nov.ImperoFranciaLombardiaSegue in Lombardia il viceré di Napoli Carlo di Lannoy con 3000 fanti.
1524
Gen.LombardiaEntra in Milano. Vi è accolto dal duca Francesco Sforza.
Mar.100 lanceLombardia

Staziona al campo veneziano di Tromello alla ricerca di 4000 ducati da consegnare ai lanzichenecchi al servizio degli sforzeschi: il tutto per venire incontro ai fanti tedeschi che per il ritardo delle paghe  stanno dando evidenti segnali di ammutinamento.

Apr.LombardiaAl fianco del marchese di Pescara Ferdinando d’Avalos.
Giu.LombardiaE’ lodato a Venezia dal provveditore generale Piero Pesaro come buon condottiero.
Ott.LombardiaIn visita a Crema, controllata dai veneziani, con Carlo di Lannoy, Ferdinando d’Avalos ed il Connestabile di Borbone.
Dic.ImperoFranciaCampaniaRientra nel regno di Napoli allo scopo di radunare 6000 fanti con i quali contrastare la spedizione del duca di Albany Giovanni Stuart.
1526
Mag.FranciaCon Fernando Alarcon accompagna in Francia Carlo di Lannoy, impegnato per le trattative di pace tra l’imperatore Carlo V ed il re di Francia Francesco I.
Ago.SpagnaA Cartagena, pronto ad imbarcarsi per l’Italia.
1528Muore.

 CITAZIONI

-(Alla battaglia di Creazzo) “Il gientil saggio duca di traietto/ con anchor lui ne la baruffa entrato,/ e da franco guerrier, forte e perfetto/ mostrava il suo valor sopra quel prato.” DEGLI AGOSTINI

Fonte immagine in evidenza: beniculturali.it

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi