NICCOLO GAMBARA

0
338

NICCOLO’ GAMBARA  Signore di Verolanuova, Gambara, Pralboino, Pavone, Leno, Manerbio, Quinzano d’Oglio, Gottolengo. Fratello di Giovan Francesco.

+ 1521 ca.

Anno, mese

 

Stato. Comp. ventura

 

Avversario

 

Condotta

 

Area attività

 

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

 

………

 

Napoli

 

 

 

 

 

Regno di Napoli

 

Milita nelle compagnie del marchese di Pescara.

……..

 

Venezia

 

Impero Ottomano

 

 

 

Grecia

 

 

 

1486

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

……..

 

Chiesa

 

Napoli

 

 

 

 

 

Combatte gli aragonesi agli ordini di Roberto da San Severino.

Mag.

 

Napoli

 

Chiesa

 

 

 

Lazio

 

Contattato dal commissario fiorentino Piero Capponi diserta nel campo avversario con Agostino da Bassignano alla testa di quasi 200 uomini d’arme; si collega a Pitigliano con l’esercito sforzesco condotto da Gian Giacomo da Trivulzio.

1496

 

Chiesa

 

Francia

 

 

 

Campania

 

Viene inviato con Giampiero Gonzaga in soccorso degli aragonesi; contrasta i francesi con 50 cavalli e dodici balestrieri.  Prende parte all’assedio di Aversa.

………

 

 

 

 

 

 

 

Lombardia

 

Si ritira a Verolanuova;  difende aspramente i propri privilegi feudali contro il comune di Brescia e gli stessi veneziani.

1509

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.

 

Francia

 

Venezia

 

 

 

Lombardia

 

Con la battaglia di Agnadello rientra a Brescia e fa ribellare la città a favore dei francesi; si reca a Travagliato con altri ambasciatori a rendere omaggio al re Luigi XII.

Lug.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ottiene il priorato di San Giovanni, la nomina a ciambellano di corte; con il fratello Giovan Francesco viene, inoltre, infeudato dai francesi di Manerbio, Quinzano d’Oglio e Gottolengo: ne segue una dura lite con il capoluogo per avere espulso da tali località i vicari nominati dalla comunità di Brescia.

1510

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

……..

….

 

 

 

 

 

 

 

 

Viene insignito del collare dell’ordine di San Michele.

Giu.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Invia un suo emissario al campo veneziano per parlare con Lucio Malvezzi.

1512

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

……..

….

Francia

 

Venezia

 

50 lance

 

Francia

 

Ha il comando della compagnia di lance del fratello Giovan Francesco.

Mar.

 

 

 

 

 

 

 

Veneto

 

Alla difesa di Verona.

Ott.

 

 

 

 

 

 

 

Lombardia

 

E’ assediato in Brescia. Spedisce un suo messaggero ai veneziani  promettendo di consegnare loro la città in cambio della conferma di alcuni castelli nel bresciano.

1515

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sett.

 

Francia

 

Spagna

 

50 lance

 

Lombardia

 

Partecipa alla battaglia di Melegnano. Con la vittoria fa pressioni sui famigliari rimasti a Brescia affinché facciano ribellare la città agli spagnoli.

1516

 

 

 

 

 

 

 

Lombardia

 

Segue il Lautrec a Milano;  è sospettato di simpatie sforzesche.

1520

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nov.

 

 

 

 

 

 

 

Francia

 

Si trova a Blois presso il re Francesco I; si lamenta perché i veneziani, per necessità dell’ arsenale, hanno deciso di tagliare gli alberi di un bosco di sua proprietà. Il sovrano gli dona 1000 scudi a valere sulla camera di Milano.

1521

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’imperatore Carlo V gli riconferma i feudi di Quinzano d’Oglio, di Manerbio e di Gottolengo.

Feb.

 

 

 

 

 

 

 

Lombardia

 

A Milano. E’ scontento del trattamento riservatogli dai francesi.

Lug.

 

 

 

 

 

 

 

Lombardia

 

Viene convocato a Milano dal Lescun;  è confinato a Piacenza per timore di contatti  con i partigiani degli Sforza. Muore probabilmente nello stesso anno.

UNA CITAZIONE

Impavido.