MONACO DI HECZ Tedesco

0
92

Condottieri di ventura

0835      MONACO DI HECZ  Tedesco.

              + 1375 ca.

Anno, mese

 

Stato. Comp. ventura

 

Avversario

 

Condotta

 

Area attività

 

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

 

1368

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mar.

 

Savoia-Acaia

 

Conte Savoia

 

600 cavalli

 

Piemonte

 

Milita al servizio del principe Filippo di Savoia-Acaia con due compagnie di 300 cavalli tedeschi. Esce dalle fortezze di Fossano e di Vigone e devasta il Piemonte con omicidi, ruberie e saccheggi: le prede sono condotte a Vigone.

Giu.

 

 

 

 

 

 

 

Piemonte

 

E’ avvicinato dal conte Amedeo di Savoia che gli fa alcune offerte per farlo disertare dalle file del principe di Savoia-Acaia. Fallito tale tentativo il conte di Savoia accusa di tradimento Filippo di Savoia-Acaia davanti all’ imperatore ed al duca Filippo di Clarence. E’ sfidato a  duello pure Monaco di Hecz. 

Ago.

 

Conte Savoia

 

Savoia-Acaia

 

 

 

Piemonte

 

E’ accettata la sfida tra due squadre di 50 cavalli, una comandata da Filippo di Savoia-Acaia e l’altra da Amedeo di Savoia: l’imperatore Carlo di Boemia e Galeazzo Visconti, signore di Milano, impediscono l’effettuazione dello scontro. Venuto il giorno del duello il conte di Savoia si presenta con i suoi armati verso Fossano; il rivale, persuaso dalle minacce dei Visconti e da quelle degli imperiali, non osa invece uscirne. Monaco di Hecz passa in tal modo al servizio del conte di Savoia.

Nov.

 

 

 

 

 

 

 

Piemonte

 

Gli sono consegnati 4000 fiorini dal conte di Savoia;  rimane  sempre creditore nei suoi confronti di una forte somma.

1369

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen.

 

Saluzzo

 

 

 

 

 

Piemonte

 

Agli stipendi del marchese Federico di Saluzzo. Il conte di Savoia lo chiama in suo aiuto per contrastare una compagnia di tedeschi che sta infestando i suoi territori: Monaco di Hecz rifiuta, inizialmente, perché ancora non gli sono stati saldati tutti i suoi crediti.

………..

………..

Conte Savoia

 

 

 

 

 

Piemonte

 

E’ abbandonato da alcuni suoi capitani quali Rubins de la Tente e Gualtieri Erviet: Monaco di Hecz non tarda molto a ritornare al soldo di Amedeo di Savoia.

1375

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 

NESSUNA CITAZIONE