Galea

0
70

Grande vascello a remi (2530 banchi) e a singola vela, di norma a fiancate basse, usata nel Mediterraneo come nave da guerra dai tempi romani alla fine del XVI secolo. Le galee bastarde si diffondono nei primi anni del 1500; sono dette così perché falsano le snelle linee della galea, per acquistare ampiezza sui fianchi a sostegno delle artiglierie che vanno rapidamente aumentando di peso e di potenza. La galea sottile è di grande portata a più ordini di remi; caratterizzata dalla forma agile dello scafo che assicura alla nave un’incomparabile rapidità sia nell’andatura che nella manovra, si trasforma nel 1500 nel più importante naviglio a vela di tutte le marine. Essa diviene il migliore mezzo navale di speronamento e di abbordaggio del Mediterraneo fino al XVII secolo. Alla stessa famiglia delle galee appartiene la saettia: scafo lungo, remi lunghissimi, tre vele latine. Usata per la corrispondenza, per l’esplorazione, per la scorta e, talora, anche per il traffico. Più grande della galea è la galeazza, lunga il doppio,70 metri, con tre vele, alte fiancate e molti cannoni. Può portare 1000 uomini tra soldati, marinai e rematori. Non è un bastimento di linea né da corsa; viene, infatti, usata come nave da guerra nel Mediterraneo nel XVI e nel XVII secolo. La galeotta è, invece, una galea piccola e veloce, spesso con due vele, che si affida sia ai remi che al vento. Simile alla galea, è anche il brigantino con il taglio del corpo più sottile e minore numero di banchi (da 12 a 16 con 24 o 32 remi lunghi e sottili); due alberi con due vele latine; armato con 10 o 20 cannoni. La fusta è un altro bastimento da remo, di figura simile alla galea, con scafo fino ed affusolato. Viene utilizzata per la guerra da corsa: da 18 a 22 banchi, un solo albero, vela latina e polaccone. E’armata all’inizio con balestre, poi con uno spingardone a prua ed 8/10 piccoli pezzi di artiglieria sulle forcelle. Il galeone, da ultimo, è un grande vascello d’alto mare a più vele e tre o quattro ponti; esso viene usato, a fini sia bellici che commerciali, tra il XV ed il XVII secolo.

SHARE
Previous articleFuoco
Next articleGialda