FRANCESCO VILLA

0
1971

Last Updated on 2024/01/12

Condottieri di ventura

2139      FRANCESCO VILLA  Di Ferrara.

  • 1572 (febbraio)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

……..Ferrara
1536
Mag.ImperoFrancia300 cavalliLombardiaMilita agli ordini di Francesco d’Este.
1538FerraraEmiliaGovernatore di Modena. mantiene tale incarico per qualche anno.
1541
Mar.Emilia

A Modena.  Si oppone che nella città siano affissi cartelli di sfida predisposti da Uguccione Rangoni nei confronti di Galeotto della Mirandola.

Mag.EmiliaSegue i lavori di ampliamento del perimetro abitativo di Modena.
1542
Mar.Emilia

Incarcera nel castello di Modena molti contadini di Campogalliano che lo hanno minacciato mentre stava passando per i loro campi durante una partita di caccia.

Apr.EmiliaVende un suo castello a Galeotto della Mirandola per 300 scudi.
Mag.EmiliaSi reca nelle sue terre di Finale Emilia a causa della carestia persistente in Modena.
Giu. lug.EmiliaAccoglie in Modena il vescovo della città, il cardinale Giovanni Morone. A luglio ospita il cardinale Gregorio Cortese.
1545Emilia

Si incontra con il governatore estense di Reggio Emilia Battistino Strozzi a Marzaglia; sono concordate misure comuni per il passaggio di milizie spagnole nell’estense.

1546
Apr.EmiliaRiceve a Modena il duca di Ferrara Ercole d’Este con il quale visiona le opere difensive della città.
1547

Apr.Emilia

Controlla ancora con il duca di Ferrara lo stato di avanzamento dei lavori della ristrutturazione della cinta muraria di Modena. E’ convocato a Ferrara.

Mag. ago.EmiliaFa avere al re di Francia una cavalcatura del valore di 500 scudi. Il sovrano Enrico II, a sua volta, ad agosto gli farà avere una collana d’oro.
Ott.EmiliaE’ sostituito nel suo incarico di governatore di Modena da Galeazzo Gonzaga.
1548
Mar.Francia
1552
……..FranciaE’ coinvolto nel progetto dell’allestimento di una flotta allo scopo di invadere il regno di Napoli.
……..FranciaImperoMaestro g.le di campoGermania FranciaAffronta gli imperiali in Germania ed in Piccardia.
1553
………FranciaImperoToscana

Opera nel senese. Alla difesa di Lucignano. Attaccato dagli imperiali, abbandona la città a causa delle inefficienti opere difensive senza opporre alcun contrasto.

Nov.Emilia

Non va d’accordo con il cardinale di Ferrara che si trova a Siena;  rientra negli stati estensi. Nel periodo rinfaccia apertamente a Cornelio Bentivoglio la viltà dimostrata anni prima quando si è rifiutato di battersi con Gian Giacomo da Trivulzio con la scusa dell’elmo che gli avrebbe impedito la visuale. Francesco Villa non si limita a tale rimprovero;  accusa anche il Bentivoglio di avere ucciso il cugino del padre Galeotto Malatesta.

1557ChiesaImperoLazio

Lascia Ferrara a causa degli alterchi con Annibale d’Este e Cornelio Bentivoglio. Passa al servizio del papa Paolo IV che lo nomina capitano di Velletri. Fronteggia gli imperiali.  Recupera Marino, Frascati, Grottaferrata e Castel Gandolfo.

1572
Feb.Muore a metà mese. E’ sepolto a Ferrara nella chiesa dei minori conventuali.

 CITAZIONI

-“Fu tanto abile politico quanto valoroso capitano; sostenne infatti con onore molte ambascerie e prese parte a non pochi fatti d’arme.” ARGEGNI

-“Lui si è uno dignissimo cavalcatore e fa bonissimi e belissimi cavalli con el granare e suo cavalchare.” DE’ BIANCHI

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi