FRANCESCO DI SANTA FIORA

0
2031

Condottieri di ventura

1704      FRANCESCO DI SANTA FIORA  (Francesco degli Aldobrandeschi) Conte.

  • 1375 (dicembre)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1367
Feb. mar.SienaComp. venturaToscana

Con Rinieri da Baschi, Ugolino da Savignano ed Angelo  Vitozzo affronta Compagnia di San Giorgio condotta da Ambrogio Visconti, Giovanni Acuto e Giovanni d’Asburgo. Vi sono alcuni scontri tra Casole d’Elsa e Montalcinello a seguito dei quali i venturieri preferiscono indirizzarsi verso Pisa. A marzo la Compagnia di San Giorgio si rafforza con nuovi effettivi. Irrompe nuovamente nel senese e sconfiggono pesantemente a Montalcinello le truppe del comune. Nel corso del combattimento è catturato Ugolino da Savignano.

1369
Sett.Santa FioraSienaToscanaRibellatosi ai senesi, combatte gli avversari comandati da Federico di Vallelonga: in breve è costretto alla resa.
1375
Dic.ChiesaFirenzeUmbria

Contrasta i fiorentini nella guerra degli Otto Santi. Si reca a Perugia con Bolgaro da Marsciano e Bernardo della Sala per incontrarvi Gherardo di Puy, abate di Montmajeur. La città si ribella allo stato della Chiesa per cui Francesco di Santa Fiora è obbligato a rifugiarsi nella rocca con Gomez Albornoz. Un ingegnere (ignoto) idea l’arma che costringe i difensori alla resa. Tra il vescovado e la fontana della piazza viene costruito un trabucco (sorta di grossa catapulta) che lancia pietre da 1500 libbre. Una di queste uccide Francesco di Santa Fiora e manca di poco Gomez Albornoz. Una manganella (altra macchina simile alla precedente, ma molto più piccola), scaglia in continuazione pietre da 50 libbre. Gli assedianti ricevono in soccorso dai fiorentini 500 lance ed un contingente di fanti comandati da Corrado Lando; ai difensori, invece, non riesce avere aiuti dall’esterno per cui decidono di arrendersi a patti. Per altre fonti, Francesco di Santa Fiora è fatto uccidere a colpi di accetta da Gherardo di Puy perché sospettato di essere favorevole ai fiorentini. E’ sepolto nella chiesa di Sant’Agostino.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi