CECCONE DI INDIA

0
71

Condottieri di ventura

0841      CECCONE DI INDIA  (Cecco dell’India)

                + 1460 ca.

Anno, mese

 

Stato. Comp. ventura

 

Avversario

 

Condotta

 

Area attività

 

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

 

1432

 

Siena

 

Firenze

 

 

 

Toscana

 

 

 

1439

 

Siena

 

 

 

 

 

Toscana

 

Milita nelle compagnie di Ardizzone da Carrara; segue tale capitano quando quest’ultimo si trasferisce agli stipendi dei senesi.

1441

 

Siena

 

Pitigliano

 

 

 

Toscana

 

 

 

1446

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic.

 

 

 

 

 

50 lance

 

Toscana

 

Si trova a Lucignano.

1447

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ago.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Ha l’incarico di sorvegliare i confini perché si sta profilando l’eventualità di una guerra fra fiorentini ed aragonesi.

Ott.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Si porta a Sarteano per reprimere le scorrerie portate in quel contado da parte di entrambi i contendenti.

1448

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu.

 

Siena

 

Napoli

 

100 lance

 

 

 

Si sposta alla difesa di Piombino assediata dagli aragonesi.

1454

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic.

 

Siena

 

Pitigliano

 

 

 

Toscana

 

Combatte le truppe del conte Aldobrandino Orsini. Prende parte all’assedio di Sorano: assalito all’ improvviso dagli avversari è catturato con Antonio Foresta. Liberato poco dopo,  è stipulata una tregua con gli avversari, da parte del capitano generale Sigismondo Pandolfo Malatesta, senza alcuna autorizzazione  delle autorità senesi. Ceccone di India raggiunge Magliano in Toscana con il provveditore veneziano Francesco Contarini ed il commissario Antonio Petrucci; insegue il Malatesta sospettato di tradimento.

1455

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen.

 

 

 

 

 

 

 

Toscana

 

Tallona Sigismondo Pandolfo Malatesta verso Grosseto con il nuovo capitano generale Giberto da Correggio;  sorprende il capitano a Giuncarico: sono catturate tre compagnie ai riminesi.

………

 

Siena

 

Comp. ventura

 

200 cavalli

 

Toscana

 

Contrasta la compagnia di Jacopo Piccinino alla testa di 200 cavalli e di molti fanti.

1460

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 

 CITAZIONI

“Capitano in quell’età assai nominato.” MALAVOLTI