MARIANO SAVELLI Signore di Palombara Sabina

0
1115

Condottieri di ventura

1734      MARIANO SAVELLI Signore di Palombara Sabina, Castel Gandolfo, Ariccia. Padre di Troilo, Jacopo e Paolo. Fratello del cardinale Giovambattista.

+ 1505 ca.

Anno,mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azini intraprese ed altri fatti salienti

1458
Ago. Rimini Napoli Marche

Affronta le truppe di Federico da Montefeltro e di Jacopo Piccinino. Affianca Sigismondo Pandolfo Malatesta nel Montefeltro e dà il guasto a numerosi castelli.

1464
Giu. Angiò Napoli Molise e Campania

E’ segnalato alla difesa di Venafro con Giacomo Montagano: obbligato dagli aragonesi alla resa, è condotto a Napoli.

1468 Chiesa Lazio

Ha il comando delle truppe che sorvegliano il palazzo apostolico. Alla morte del papa Pio II tenta di recuperare i castelli tolti dai pontifici al padre Jacopo.

…………. Napoli
1469
Mag. Lazio

Milita al servizio del papa Paolo II:  gli sono consegnati 600 ducati.

1473
Ott. Lazio

Agli stipendi di Sisto IV. Il cardinale Giuliano della Rovere gli concede Ariccia pertinente all’abbazia di Grottaferrata; lo stesso giorno cede la località a Pier Giovanni Savelli dal quale riceve cento rubbie di terreno appartenenti ai castelli di Grotta Scrofana, Santa Maria a Palombara e Torre del Vescovo.

1479
Sett. Chiesa Firenze Toscana

Compie una scorreria con molti perugini nel territorio di Cortona: incendia case e palazzi, razzia bestiame.

Ott. Toscana

Ripete l’incursione nel  territorio di Cortona con Guido Baglioni;  perviene fino a Castiglion  Fiorentino. Numerosi sono i prigionieri.

1480 Giu. Lazio E’ fatto imprigionare dal papa Sisto IV con i cardinali Giovanni Colonna e Giambattista Savelli (suo fratello). Riesce a fuggire da Castel Sant’Angelo dove è stato rinchiuso con i due prelati. Costoro vengono rilasciati poco dopo.
1482 Mar. Lazio

Viene nominato custode del conclave a seguito della morte di Pierfrancesco Savelli del ramo di Rignano.

Giu. Chiesa Firenze Napoli Umbria e Lazio

Alla difesa di Città di Castello attaccata dai fiorentini comandati da Niccolò Vitelli e da Costanzo Sforza. Nello stesso mese è fatto rinchiudere dal pontefice in Castel Sant’Angelo con i cardinali Giovanni Colonna e Giovambattista Savelli: sono state infatti intercettate alcune lettere dirette al re di Napoli Ferrante d’Aragona per le quali viene sospettato di organizzare un trattato in Roma a favore degli avversari.

1483
Lug. Lazio

Fugge da Castel Sant’ Angelo e ripara a Rocca Priora: Sisto IV è talmente irritato per la sua fuga che ordina di demolire il suo palazzo in rione dei Monti e gli confisca i  beni a favore di Girolamo Riario.

1484
Ago. Colonna Orsini Lazio

Alla morte del pontefice rientra in Roma con molti armati;  con Antonello Savelli incomincia a molestare i partigiani degli Orsini. Sempre con il congiunto si presta invece a pacificare gli animi dei suoi fautori che si stanno scontrando con quelli dei Santacroce. E’ nominato papa Innocenzo VIII; il Savelli  è tra i primi a rendere atto d’ omaggio al nuovo pontefice nel Palazzo Apostolico.

1485 Chiesa Napoli  Lazio

Contrasta gli aragonesi del re Ferrante d’Aragona. E’ spinto dal pontefice ad attaccare gli Orsini.

 

1489 Nov. Lazio Entra in Poli con dieci cavalli per introdurre nella località un proprio funzionario.
1492 Nov. Umbria

Ad Assisi con Niccolò Orsini ed il vescovo di Cosenza a seguito del saccheggio perpetrato nella città dalle milizie perugine di Giampaolo Baglioni.

1494
Ott. Napoli Francia 60 lance Romagna

A Cesena ed al campo di Sant’Agata con il figlio Paolo alla testa di 60 uomini d’arme.

1495
Apr. Francia Napoli Puglia

Defeziona nel campo francese. Preposto alla guardia di Apricena con 100 uomini d’arme, cerca di resistere a 800 cavalli leggeri aragonesi che in precedenza hanno predato sessantamila capi di bestiame. Deve ripiegare con la perdita di 30 lance.

1503
Autunno Lazio

E’ spogliato da Alessandro VI di Palombara Sabina: riacquista la località alla morte del pontefice.

1505

Muore. Sposa Servanzia del Balzo.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email