1390

0
401
Legenda: P prigioniero
+ morto
F ferito

1390

 

SAN MARINO/PENNE – aprile

 

RIMINI, MILANO                                                                            Bologna

 

Carlo Malatesta

 

Giovanni da Barbiano

 

Malatesta Malatesta

 

 

 

bolognesi: 150 lance. Imboscata ai bolognesi da parte degli abitanti del contado.

 

RIMINI – aprile                                                                                 Bologna

 

Pandolfo Malatesta Ugolino Ghislieri P
Niccolò Malatesta Tommaso dal Fuoco
Carlo Malatesta Conte da Carrara P
  Corrado Lando

 

 

Corrado Prospero  P

 

 

 

Paris della Moscaglia  P

 

 

 

Giovanni dell’Agnello

 

 

 

Udonino da Castelmonte

 

bolognesi: 300 lance. Imboscata. La metà dei bolognesi cade uccisa o viene fatta prigioniera.

 

CREVALCORE/PIUMAZZO giugno

 

BIOLOGNA, FIRENZE                                                                     MILANO

 

Giovanni da Barbiano

 

Jacopo dal Verme

 

Giovanni Acuto

 

Prencivalle della Mirandola  P

 

bolognesi: 1000 lance; viscontei: 300 lance. Attacco visconteo, respinto, ad un castello. I bolognesi catturano 400 cavalli; si impossessano, inoltre, di 20 bombarde e dei bagagli.

 

BATTAGLIA DELLA SAMOGGIA/CONFORTINO giugno

 

BOLOGNA, FIRENZE                                                                     MILANO                       

 

Giovanni da Barbiano

 

Jacopo dal Verme

 

Giovanni Acuto

 

Facino Cane  P

 

 

 

Stangalino della Palude  P

 

 Durata: 2 ore. Fra i viscontei sono catturati 200 uomini.

 

 

 

???giugno

 

BOLOGNA                                                                                        MILANO

 

Astorre Manfredi

 

Ramazzotto della Mella

 

Anderlino Trotti

 

Carlo della Mella

 

 

LIMENA – agosto

 

PADOVA                                                                                           MILANO

 

Conte da Carrara

 

Ugolotto Biancardo

 

Attacco ad un convoglio di rifornimento. Fra i viscontei sono catturati 300 uomini. I carraresi si impadroniscono di 40 carri carichi di farina, 20 di carne salata, 30 di vino, 10 di munizioni.

 

AGELLO

 

FIRENZE, CORTONA                                                                      MILANO

 

Marcovaldo di Santa Fiora

 

Paolo Savelli

 

Cristoforo di Santa Fiora

 

 

 

Fiorentini: 800 cavalli tedeschi ed ungheri, 500 fanti. Fra i viscontei sono catturati 50 cavalli.

 

FORLI’

 

RIMINI                                                                                              BOLOGNA

 

Carlo Malatesta

 

 

 

 

1391

 

RUDIANO – giugno

 

FIRENZE, PADOVA                                                                         MILANO

 

Giovanni Acuto

 

Ugolotto Biancardo

 

 

BERGAMO/PORTA COLOGNO – giugno

 

FIRENZE, PADOVA                                                                        MILANO

 

Giovanni Acuto

 

Jacopo dal Verme

 

Conte da Carrara  F

 

Facino Cane

 

Conte dell’Anguillara

 

Morellino da Padova  +

 

Corrado Lando

 

 

 

Nel combattimento sono catturati 150 cavalli; fra i viscontei sono uccisi 80 uomini d’arme e molti balestrieri; 200 cernite milanesi annegano nell’attraversamento di un ponte.

Nel complesso 4000 morti d’ambo le parti.

 

CIVILERGHE DI MAZZANO – giugno

 

FIRENZE, PADOVA                                                                        MILANO

 

Giovanni Acuto

 

Taddeo dal Verme

 

Corrado Lando

 

 

 

Viscontei: 300 lance; fiorentini: 300 lance. Imboscata. Fra i viscontei vi sono 300 morti (compresi gli annegati) e sono catturati 100 cavalli.

 

CASTELLAZZO/ALESSANDRIA – luglio

 

MILANO                                                                                           FIRENZE

 

Jacopo dal Verme Giovanni d’Armagnac +
Ugolotto Biancardo Rinaldo Gianfigliazzi P
Brandolino Brandolini Giovanni Ricci P
Leonardo Malaspina Aimery di Severac
Ceccolo Broglia Giovanni Dudain
Anderlino Trotti Mottino della Pezza
Calcino Tornielli François d’Albret P
Benzio Buffazzi  
Tommaso Ghilini  
Paolo Savelli  
Antonio Balestrazzo  
Filippo da Pisa  

Viscontei: 2000 cavalli, 4000 fanti, fra cui molti balestrieri. Viscontei: 1000 cavalli francesi. Durata: 3 ore. Attacco della cavalleria viscontea a quella francese, stanca per precedenti scaramucce.

 

PATERNO/PASSO DI RUDIATA – luglio

 

FIRENZE                                                                                           MILANO

 

Giovanni Acuto Jacopo dal Verme
Francesco Visconti Carmignola F
Corrado Lando Facino Cane F
Astorre Visconti Ugolotto Biancardo
Luchino Novello Visconti Giacomo Pusterla
Febo della Torre P Paolo Savelli F
Conte da Carrara Bellora
Ugo Guazzalotti Martino Borselli
Ugo di Monforte Giacomazzo Turazzano +
Corrado Prospero  
Donnino  
Bolifomin P  
Rappe  
Lucatinio  
Berlinghieri Inglese  
Vernoch  
Fuzzolino Tedesco  
Martino Polsort  
Filiber P  

Contrattacco fiorentino da un campo trincerato. Fra i viscontei sono uccisi più di 400 cavalli tra morti in combattimento ed annegati, mentre altri 400 sono fatti prigionieri.

 

BATTAGLIA DELLA NIEVOLE/UZZANO/MONTEVETTOLINI/LARCIANO – settembre

 

FIRENZE                                                                                           MILANO

 

Giovanni Acuto

 

Taddeo dal Verme  P

 

Luigi da Capua

 

Gentile da Varano  P

 

Giovanni da Barbiano

 

Vanni d’Appiano  P

 

 

 

Jacopo dal Verme

 

Fiorentini: 1000 lance, fanti; viscontei: 500 lance, 6000 fanti. Attacco di sorpresa a colonne in retroguardia trovate in disordine. Scontro delle due cavallerie ed intervento risolutivo della fanteria fiorentina. Fra i viscontei sono uccisi 2000 fanti, mentre altri 1000 sono fatti prigionieri. I viscontei subiscono inltre la perdita di altri 200 uomini d’arme, uccisi o catturati.

 

CASTELBALDO – ottobre

 

PADOVA                                                                                           MILANO

 

Conte da Carrara

 

Ugolotto Biancardo

 

Giacomo da Carrara

 

Antonio Porro

 

Attacco ad un convoglio di rifornimenti. I carraresi si impadroniscono di 280 carri di vettovaglie e munizioni, di 22 barche con 12 grosse bombarde più altro materiale di guerra.

 

REGGIO EMILIA – novembre

 

Bologna                                                                                        MILANO

 

Corrado Prospero

 

 

 

bolognesi: 600 lance. Agguato. Nello scontro, fra i viscontei, sono catturati 60 uomini d’arme e 100 saccomanni.

 

CASCINA – dicembre

 

MILANO                                                                                           FIRENZE

 

Jacopo dal Verme

 

Giovanni Beltoft

 

Jacopo d’Appiano

 

Ugo di Monforte  P

 

Viscontei: 2000 cavalli; fiorentini: 200 lance, 500 fanti. Attacco ad un convoglio di rifornimenti. I viscontei si impadroniscono di 300 some di grano e più di 200 muli.

 

PISA – dicembre

 

MILANO                                                                                           FIRENZE

 

Jacopo dal Verme

 

 

 

Viscontei: 2000 cavalli; fiorentini: 500 cavalli. Attacco ad un convoglio di vettovaglie. Fra i fiorentini sono catturati quasi tutti i cavalli; i viscontei si appropriano di 1000 muli carichi di vettovaglie.

 

1392

 

ASCOLI SATRIANO – aprile

 

ANGIO’                                                                                             NAPOLI

 

Luigi d’Angiò Alberico da Barbiano P
Tommaso da San Severino Lucio Sprone P
Ugo da San Severino Benedetto Acciaiuoli P
Bernabò da San Severino Riccardo della Marra P
Gaspare da San Severino Ottone di Brunswick P
Berardo da San Severino Angelino d’Austria P
Stefano da San Severino Cecco dal Borgo
Amerigo da San Severino Onofrio Pesce P
  Lorenzo Acciaiuoli P
  Gentile Acquaviva P

 

 

Uberto Acciaiuoli  P

 

 

Benedetto di Lazzaro  P

 

 

 

Angelo Bolante  P

 

Angioini: 2000 cavalli, 5000 fanti.

 

1393

 

BOSECCHIO/POZZECCHIO – agosto

 

RIMINI, FAENZA                                                                            FORLI’

 

Carlo Malatesta

 

Cecco Ordelaffi

 

Pandolfo Malatesta

 

Pino Ordelaffi

 

Brandolino Brandolini

 

Corrado Lando  P

 

Ceccolo Broglia

 

 

 

Ottone di Meldola

 

 

 

Imboscata. Delle truppe degli Ordelaffi sono catturati 800 uomini; altri 100 sono uccisi.

 

MACERATA/PENNA SAN GIOVANNI settembre

 

FUORIUSCITI PERUGIA, DA VARANO                                      CHIESA

 

Biordo dei Michelotti

 

Andrea Tomacelli  P

 

Gentile da Varano

 

Conte da Carrara  P

 

Rodolfo da Varano

 

Buccione Giberti  P

 

Azzo da Castello

 

Mascio di San Ginesio  P

 

 

 

Armando Campagnano  P

 

 

1394

 

MONASTEROLO – aprile

 

PRINCIPE D’ACAIA                                                                        MARCHESE DI SALUZZO

 

 

 

Tommaso di Saluzzo  P

 

 

ORTE – agosto

 

CHIESA, PESARO                   COMPAGNIA DI VENTURA                                                        

 

Malatesta Malatesta

 

Ceccolo Broglia

 

 

 

Brandolino Brandolini  P

 

 

1395

 

ARGENTA – febbraio

 

FERRARA, Bologna                                                                   CONTE DI CUNIO

 

Astorre Manfredi

 

 

 

 

CONSANDALO – aprile

 

FERRARA, Bologna                                                                   CONTE DI CUNIO

 

Astorre Manfredi Conselice da Barbiano
Corrado di Altinberg Antonio Magnani
Ugo di Monforte Francesco di Flesso
Nanne Gozzadini Ato di Rodiglia
Cabrino Roberti Delfino di Flesso
Giovanni del Sale Lancellotto Montecuccoli
Alberto Roberti Baldassarre di Flesso
  Cristoforo Montanari

 

 

Francesco Luciolo

 

 

 

Azzo d’Este

 

 

 

Giacomo Pocaterra

 

Estensi: 600 uomini d’arme.

 

PORTOMAGGIORE – aprile

 

FERRARA, BOLOGNA, PADOVA                                                 CONTE DI CUNIO

 

   
Astorre Manfredi Conselice da Barbiano P
Salvaccio Bentivoglio + Francesco di Flesso P
Corrado di Altinberg Azzo d’Este P
Conte da Carrara Delfino di Flesso P
Corrado Lando Ato di Rodiglia P
Ugo di Monforte Baldassarre di Flesso P
Giovanni Cavalcabò + Lancellotto Montecuccoli P
Niccolò Roberti FP Francesco Luciolo P
Antonio degli Obizzi Filippo Spinelli P
  Giacomo Pocaterra P
  Tommaso Montanari P
  Cristoforo Montanari P

 

 

Filippo Montanari  P

 

 

 

Cato Spinelli  P

 

Estensi: 600 uomini d’arme; conte di Cunio: 8000 venturieri. Durata: alcune ore. Gli estensi perdono 100 uomini, gli avversari 600. Rimangono uccisi 1072 contadini/venturieri, mentre altri 2000 sono fatti prigionieri.

 

BEVAGNA – aprile

 

PERUGIA                                                                                          CHIESA

 

Biordo dei Michelotti

 

Ugolino Trinci

 

 

 

Ciucio da Paterno

 

 

 

Giacomino da Vastalla

 

 

ORIOLO – agosto

 

FORLI’                                                                                               FIRENZE

 

Brandolino Brandolini

 

Corrado Lando

 

Ceccolo Broglia

 

Corrado di Altinberg

 

 

1396

 

RIPAFRATTA luglio

 

FIRENZE, LUCCA                                                                           PISA

 

Bartolomeo Boccanera

 

Giovanni da Barbiano

 

Pisani: 800 cavalli. Attacco di sorpresa a degli alloggiamenti. Fra i pisani sono catturati 600 cavalli.

 

CASTIGLIONCELLO – luglio

PISA, FUORIUSCITI LUCCA            LUCCA

Giovanni da Barbiano Bartolomeo Boccanera
Lando Moriconi Giovanni Sercambi
Carlo Ronghi P Antonio degli Obizzi
Galeazzo da Mantova P Giovanni di ser Nicola

Jacopo Micheli

Ludovico Gabriotto Cantelli

 

 

Giannichino Bottigler  P

 

Jacopo Micheli

 

Ugo di Monforte

 

Fra i lucchesi sono catturati 600 cavalli.

 

GASSINO

 

MARCHESE DEL MONFERRATO                                                PRINCIPE D’ACAIA

 

Facino Cane

 

 

 

Nello scontro sono fatti 115 prigionieri.

 

1397

 

BATTAGLIA DEL SERRAGLIO DI Mantova/GOVERNOLO aprile

 

FIRENZE, PADOVA, Mantova, Bologna                            MILANO

 

Carlo Malatesta

 

Jacopo dal Verme

 

Andrea Malatesta

 

Ugolino Cavalcabò

 

Nella battaglia la flotta viscontea perde 34 galeoni sul Po.

 

BORGOFORTE – luglio

 

MILANO                                                                                           MANTOVA, FIRENZE, PADOVA, VENEZIA

 

Jacopo dal Verme Carlo Malatesta
Giovanni Visconti + Andrea Malatesta
Corrado di Altinberg F Francesco Bembo
Domenico da Firenze Galeotto Belfiore Malatesta

 

 

Francesco Gonzaga

 

 

 

Ugo di Monforte  F

 

 

 

Domo Tedesco  F

 

Collegati: 1000 lance. Zattere cariche di fascine, pece e zolfo, trasportate dalla corrente del Po, incendiano un ponte di legno su cui si sono fortificate le forze della lega. Nello scontro vi sono 800 morti ( più di 500 fra i collegati).

 

GOVERNOLO – agosto

 

FIRENZE, PADOVA, Mantova, VENEZIA, LUCCA,              MILANO

 

FERRARA, Bologna, RIMINI

 

Carlo Malatesta Jacopo dal Verme
Pataro Buzzaccarini + Lancillotto Beccaria P
Conte da Carrara Ugolotto Biancardo F
Giacomo Vitaliani + Pietro dei Rossi P
Paolo Orsini Taddeo dal Verme P
Antonio degli Obizzi Niccolò Suardi P
Pandolfo Malatesta Galeazzo Porro P
Marsilio Torelli Ludovico Gabriotto Cantelli P
Giovanni da Barbiano Ottobono Terzi
Bartolomeo Gonzaga Antonio Balestrazzo
Corrado Lando Frignano da Sesso P
Giovanni Barbo Manfredo Barbavara F
Francesco Bembo F Ludovico Barbavara P
Gian Francesco Gonzaga Antonio Porro F
Francesco Gonzaga Francesco Visconti FP
Giacomo Avogadro Francesco Barbavara P

Andrea Malatesta

 

Paolo Savelli

 

Bindo da Montopoli

 

Antonio da Montefeltro

 

Corrado Prospero

 

Facino Cane

 

Ugo di Monforte

 

Filippo da Pisa  P

 

Guidone da Teolo

Cermisone da Parma

 

bernardone Inglese

 

Ugolino Cavalcabò  FP

 

 

 

Niccolò Terzi  P

 

Durata: dall’alba alle ore 22. L’esercito della lega si impadronisce di 34/68 bombarde (secondo le fonti) di vario calibro, delle salmerie (comprese 400 paia di buoi) e di 170 navi fra galeoni ed imbarcazioni di altro tipo (di cui 70 appartenenti a mercanti al seguito della flotta viscontea). Fra i viscontei sono catturati 6000 uomini, compresi 5000 cavalli.

 

BORGOFORTE – ottobre

 

MILANO                                                                                           FIRENZE, Mantova, FERRARA

 

Jacopo dal Verme

 

Francesco Gonzaga

 

I viscontei si impadroniscono di 2 galee, una galeazza e 24 galeoni con tutto l’armamento e l’equipaggio.

 

1398

 

BARBIALLA – marzo

 

FIRENZE                                                                                           PISA

 

Bernardo della Serra

 

Gerardo d’Appiano

 

Agguato. I fiorentini catturano 300 uomini, fra i quali 150 cavalli. I fuoriusciti sono giustiziati.

 

BEVIGNATE – maggio

 

PERUGIA                                                                                          CHIESA

 

Ceccolino dei Michelotti

 

Mostarda da Forlì

 

Archimanno Tedesco  F

 

Conte da Carrara

 

Paolo da Soiano  F

 

 

 

Durata: parecchie ore. Fra i pontifici si registra l’uccisione di 70 cavalli e la cattura di 12 uomini.

 

RONCO – dicembre

 

FERRARA, FORLI’, RAVENNA, PADOVA                                  COMPAGNIA DI VENTURA

 

Tommasino Crivelli Bartolomeo Gonzaga P
Giovanni dell’Ischia Giovanni da Buscareto
Pino Ordelaffi  
Tommaso da Castello  

Giovanni Malvicini

 

 

 

Francesco Buzzaccarini

 

 

 

Pietro da Polenta

 

 

 

 Venturieri: 2000 cavalli

 

1399

 

CINGOLI/MONTALBODDO – maggio

 

COMPAGNIA DI VENTURA                                                          CHIESA, RIMINI

 

Ceccolo Broglia Pandolfo Malatesta
Conte da Carrara Ottobono Terzi
  Galeotto Belfiore Malatesta
  Fuzzolino Tedesco
  Andrea Malatesta
  Mostarda da Forlì

 

 

Carlo Malatesta

 

 

 

Gentile da Varano

 

  Astorre Manfredi

Durata: 9 ore. Nello mscontro sono uccisi molti fanti.

 

SPILAMBERTO – agosto

 

BOLOGNA, FERRARA                                                                   CONTE DI CUNIO, BENTIVOGLIO

 

Filippo da Pisa Giovanni da Barbiano P
Giovanni dell’Ischia Conselice da barbuano P
Giovani das Buscareto  
Carlo Zambeccari  

Tommasino Crivelli

 

Ludovico da Barbiano  P

 

Tommaso da Castello

 

Banderato da Barbiano  P

 

Giovanni Malvicini

 

Lippaccio da Barbiano  P

 

I da Barbiano sono tutti giustiziati nei mesi successivi.

 

SHARE
Previous article1380
Next article1410