1311

0
300
Legenda: P prigioniero
+ morto
F ferito

 

1311

 

BATTAGLIA DEL MERDAROLO

 

VERONA                                                                                           PADOVA, FUORIUSCITI VICENZA

 

Cangrande della Scala

 

 

 

Sono giustiziati tutti i fuoriusciti di Vicenza fatti prigionieri.

 

 

MONTELFI settembre

 

IMPERO                                                                                            FIRENZE, NAPOLI

 

Enrico di Fiandra

 

 

 

Amedeo di Savoia

 

 

 

Luigi di Savoia-Acaia

 

 

 

Fra i fiorentini sono uccisi 25 cavalli, meno di 100 fanti e molti mercenari francesi.

 

 

MONTEMURLO

 

SIENA                                                                                                PISA

 

Guidoriccio da Fogliano

 

 

 

 

 

1312

SONCINO – marzo

 

IMPERO, MILANO                                                                          CREMONA

 

Cressono CrivelliPasserino della Torre
Nazario QuinzoniGiovanni Trasoni P
Guarnieri di Homberg

 

Guglielmo Cavalcabò  +

 

Galeazzo Visconti

 

Venturino Fondulo  P

 

Giacomo di Anpsburg

 

Beretta da Cavriago  +

 

 

 

Venturino Benzoni  P

 

Nel combattimento rimangono uccisi 50 cavalli e 200 fanti; fra i cremonesi sono catturati 60 cavalli e 100 fanti ( 800 morti fra i soli cremonesi per il Bugati; 1300 per il Morigia). I guelfi di Soncino, fatti prigionieri, sono tutti impiccati.

 

 

TORRI DI QUARTESOLO – marzo

 

PADOVA, TREVISO, FELTRE, BELLUNO                                   VERONA, VICENZA, IMPERO

 

Rizzardo da CaminoFederico della Scala
Francesco d’EsteTrivisolo Rapetta +
Francesco d’Este

 

Conte di Bagnocavallo  +                  Montorio Mascarello  +

 

Guecellone da CaminoConte di Bagnocavallo +
Montorio Mascarello +
Guecellone da Camino

 

Maso degli Scannabecchi  +              Albertino da Vivaro  P

 

Maso degli Scannabecchi +
Albertino da Vivaro P
Corrado da Vivaro +
Guione Nantoi P
Gerardo dei Proti +
Pietro da Trissino P
 

 

Girolamo da Montebello  +

 

 

 

Niccolò Loschi  +

 

 

 

Cangrande della Scala

 

DOSOLO – aprile

 

PARMA                                                                                             IMPERO, Mantova

 

Matteo da Correggio

 

 

 

Fra i mantovani sono uccisi più di 100 uomini; molti altri muoiono affogati nel Po.

 

 

ROMA – maggio

 

NAPOLI, FIRENZE, SIENA                                                             IMPERO

 

Gentile Orsinitebaldo di Liegi +
Nicola OrsiniEberardo di Erlach +
Inghiramo da BisenzoGualtieri di Fiandra +
Giovanni d’AngiòAbate di Weissenburg +
Caroccio d’AragonaPietro di Savoia +
Lorenzo Stazio *Luigi di Savoia-Acaia
Rinaldo SalimbeneAmedeo di Savoia
Toruccio VitalettiEgidio di Warnsberg +
 

 

Roberto di Fiandra

 

Toruccio VitalettiEnrico di Lussemburgo

Nello scontro sono uccisi d’ambo le parti 45 cavalieri dagli speroni d’oroi. Fra gli imperiali le perdite ammontano a 1200 cavalli ed a molti fanti.

 

 

LONGARE – giugno

 

PADOVA                                                                                           VERONA

 

Bertrando Guglielmi

 

Pancetta Schinelli  +

 

Lanza degli Opitergi

 

Capino da Enzola

 

Fra gli scaligeri si contano più di 1000 morti.

 

 

CAMISANO/TORRI DI QUARTEROLO – giugno

 

VERONA

 

Cangrande della ScalaFrancesco d’Este
Benaducio da Parma
 

 

Guecellone da Camino
 

 

Trondo Capodivacca  +
 

 

Bartolomeo da Palazzo  P

 

 

 

Giovanni da Codalunga  P

 

Fra i padovani, 400 morti senza contare gli annegati.

 

 

COLOGNA VENETA – giugno

 

PADOVA, TREVISO                                                                        VERONA

 

Vinciguerra di San Bonifacio

 

 

 

Biachino da Camino

 

 

 

Niccolò da Lozzo

 

 

 

Nell’agguato è trucidata la maggior parte dei soldati scaligeri; i padovani si impadroniscono di 4 insegne.

 

 

INCISA IN VAL D’ARNO – settembre

 

IMPERO                                                                                            FIRENZE

 

Enrico di Lussemburgo

 

 

 

Luigi di Savoia-Acaia

 

 

 

Enrico di Fiandra

 

 

 

 

MONTELFI – settembre

 

IMPERO                                                                                            FIRENZE

 

Luigi di SavoiaAcaia

 

Diego della Ratta

 

Enrico di Fiandra

 

 

 

Tra i fiorentini sono uccisi 25 cavalli e 100 fanti.

 

 

CASTELFIORENTINO – novembre

 

FIRENZE, NAPOLI                                                                           IMPERO

 

Diego della Ratta

 

Roberto di Fiandra

 

Caroccio d’Aragona  F

 

 

 

Tegghia Frescobaldi

 

 

 

 

LOZZO – dicembre

 

PADOVA                                                                                           FUORIUSCITI PADOVA

 

 

 

Antonio da Curtarolo

 

Fuoriusciti: 300 cavalli, 300 fanti. Nell’agguato sono catturati tutti i fuoriusciti con l’uccisione di 22 uomini. I più colpevoli sono impiccati, gli altri imprigionati.

 

 

1313

 

COLLE VAL D’ELSA – gennaio

 

FIRENZE                                                                                           LUCCA

 

Gilberto di Santilla

 

Bindo da Baschi

 

 

 

Aimone di Albamonte  P

 

Fra i lucchesi e gli altri ghibellini sono uccisi 400 uomini.

 

 

MASSA/CASOLE – febbraio

 

FIRENZE, NAPOLI, SIENA                                                                                                    IMPERO,VERONA,MANTOVA

 

Vanni Scornazzani

 

Adamo di Belmonte  P

 

Guglielmo della Scala

 

Pagano di Panico

 

 

 

Guidino Montecuccoli

 

 

 

Francesco da Dallo  +

 

 

 

Azzolino da Dallo

 

Nello scontro muoiono 86 soldati; fra i ghibellini sono fatti prigionieri 46 uomini. I fiorentini si impadroniscono di un vessillo imperiale e di altre due insegne, una degli scaligeri ed una dei Bonacolsi rispettivamente.

 

 

PONTE SAN PIETRO – febbraio

MILANO                                                                                                                             DELLA TORRE

 

Lodrisio Visconti

 

Filippone Langosco

 

Guarnieri di Homberg

 

Antonio da Fissiraga

 

 

 

Guido della Torre

 

 

 

Ponzino Ponzoni

 

Fra i guelfi sono uccisi 1300 uomini.

 

 

LEGNANO – marzo

 

MILANO                                                                                           DELLA TORRE, PAVIA, NAPOLI

 

Conte di Salibrun

 

Ricciardino Langosco  P

 

Vassallo di Desis

 

Franceschino della Torre

 

Giacomo da Landriano

 

Simone della Torre

 

Galeazzo Visconti

 

 

 

Milanesi: 500 cavalli

 

 

MORTARA/ QUATTORDIO – marzo

 

MILANO, MARCHESE DEL MONFERRATO                              DELLA TORRE, NAPOLI

 

Francesco da Garbagnate

 

Zanfredo della Torre  +

 

Marco Visconti

 

Ugo del Balzo

 

Guarnieri di Homberg

 

Edoardo della Torre  P

 

Teodoro di Monferrato

 

Ugo di Vienne

 

Galeazzo Visconti

 

Beltramone del Balzo  P

 

 

 

Corrado Brayda

 

Amoratto della Torre P
Guidetto della Torre P
Ricciardino Langosco +

Tra i guelfi sono catturati 800 uomini. Nel combattimento si contano più di 2000 morti.

 

 

MONTECANO – luglio

 

CONTE DI GORIZIA                                                                       PADOVA, TREVISO

 

Enrico di Gorizia

 

Marino Zacco  +

 

Corrado di Auffenstein

 

Ugone dei Macaruffi  +

 

 

 

Odorico di Fossalta  P

 

 

 

 

 

I tedeschi superano a nuoto il Piave e mettono in fuga le truppe comunali. Nello scontro vi sono moltissimi prigionieri; scarso è lo spargimento di sangue.

 

 

GAGGIANO – settembre

 

DELLA TORRE, NAPOLI

 

Franceschino della Torre

 

Zanazzo dei Salimbene

 

Tommaso di Marzano

 

Conte di Saarbruck

 

 

SANT’ANTONIO/PIACENZA – novembre

 

PIACENZA, MILANO                                                                      PAVIA, SCOTTI, NAPOLI

, CREMONA, PARMA

Giovanni del Corno

 

Filippone Langosco  P

 

Salabrazza

 

Antonio da Fissiraga  P

 

Galeazzo Visconti

 

Ugo Pillori  +

 

Conte di Saarbruck

 

Bernabò di Perduca  +

 

 

 

Simone della Torre

 

 

 

Ilio da San Nazaro  P

 

Giacomo Cavalcabò
Giberto da Correggio
Giannone Scotti
Rolando Scotti

Nel combattimento sono uccisi fra i guelfi 460 uomini; 200 sono fatti prigionieri.

 

 

PONTETETTO – novembre

 

PISA                                                                                                   LUCCA, PRATO, PISTOIA

 

Ugucccione della FaggiuolaBonturo dati
Lando Amati P
Guido Cristofori P
Fileo Colucci P
 

 

Guido Boccansacchi  P                   Obizzo Porta  P

 

Vanni di Borgogno P
Tingo Scotti P
 

 

Dino degli Obizzi  P

 

 

 

Cecio Gango  P

 

Lucchesi: 500 cavalli, 2000 fanti. Fra i lucchesi vi sono molti morti e 200 prigionieri. Di quest’ultimi, molti sono giustiziati.

 

 

ABBIATEGRASSO – dicembre

 

NAPOLI, PAVIA, ASTI, VERCELLI, ALESSANDRIA, DELLA   MILANO, IMPERO, MARCHESE DEL MONFERRATO

 

TORRE

 

Ugo del Balzo

 

Teodoro di Monferrato

 

Tommaso di Marzano

 

Conte di Salisburgo  P

 

Francesco della Torre

 

Teodorico di Salisburgo  P

 

 

 

Matteo Visconti

 

Guelfi: 2000 cavalli, 10000 fanti. La battaglia si divide in tre fasi: nella prima i ghibellini subiscono la perdita di 100 cavalli; nella seconda la fanteria guelfa è messa in fuga con la cattura di 1000 uomini; nella terza, infine, si ha l’intervento decisivo dei pavesi.

 

 

 

1314

FONTANIVA – giugno

 

PADOVA                                                                                           VERONA

 

Ponzino Ponzoni

 

Bertrando Guglielmi  +

 

Paolo Dente

 

 

 

Scaligeri: 400 cavalli. Il condotiero inglese Bertrando Guglielmi muore dopo qualche giorno a Padova per le ferite riportate.

 

 

VICENZA/PORTA SAN PIETRO settembre

 

VERONA                                                                                           PADOVA

 

Cangrande della ScalaVanni Scornazzani P
Guglielmo di CastelbarcoRolando da Piazzola P
Antonio NogarolaPonzino Ponzoni P
Gregorio di PoglianaPace di Pace +
Pietro Briamonte +Marsilio da Carrara P
Bailardino NogarolaSoranzo Soranzi P
Ugo Panzetta +Giacomo da Carrara FP
Franceschino della ScalaAntoniolo da Losco
Barnaba dei Macaruffi +
Vivaldo Brugnolo +
Albertino Mussato FP
Giovanni da Napoli P
Marsilio dei Rossi P
Beraldo Brugnolo
 

 

Alberto dal Ponte  +

 

 

 

Gerardo di Villa del Conte  +

 

 

 

Giacomo da Tergola  +

 

Giovanni da Camposampiero F

Attacco scaligero ai padovani intenti al saccheggio dei sobborghi di Vicenza. Fra i padovani vi sono 36 morti (6 gentiluomini e 30 popolari). Sono pure catturati 25 cavalli e 700 fanti; secondo altre fonti i prigionieri sono 1500.

 

 

CAMPO FRASCAROLO

 

FUORIUSCITI PIACENZA                                                              PIACENZA

 

Leonardo Arcelli

 

Antolino di Andito  +

 

Giacomo Salimbeni

 

Gerardo Gatti  +

 

Rolando Scotti

 

Giovanni Bianco  +

 

 

 

Opicino da Castell’Arquato  +

 

 

 

Manfredo Gatti  +

 

Fuoriusciti: 50 cavalli, 100 balestrieri, 1000 fanti. Fra i piacentini sono fatti prigionieri 300 uomini.

 

 

 

1315

PONTE SAN PIETRO – aprile

 

MILANO, IMPERO                                                                          FUORIUSCITI CREMONA E BERGAMO

 

Lodrisio Visconti

 

Ponzino Ponzoni

 

 

 

Giorgio del Zoppo  P

 

 

 

Galeazzo Colleoni  P

 

 

 

Belfantino Rivola  +

 

Viscontei: 500 cavalli, 1000 fanti; fuoriusciti: 1000 cavalli, 4000 fanti. Molti prigionieri e grandissimo bottino in mano ai viscontei.

 

 

VIGEVANO – giugno

 

PAVIA, NAPOLI                                                                               MILANO

 

Ugo del Balzo

 

 

 

 

SCRIVIA – luglio

 

MILANO                                                                                           PAVIA, NAPOLI

 

Marco Visconti

 

Ricciardino Langosco

 

 

 

Ugo del Balzo

 

 

MONTECATINI – agosto

 

PISA, AREZZO, SANTA FIORA, MILANO, VERONA,               FIRENZE, NAPOLI, Bologna, SIENA, PERUGIA, GUBBIO,

 

Mantova, FERRARA                                                                   CITTA’ DI CASTELLO, PISTOIA, VOLTERRA, PRATO,

 

                                                                                                            COLLE VAL D’ELSA

 

Uguccione della FaggiuolaFilippo di Taranto P
Castruccio Castracani FPiero Ricci
Marco ViscontiPiero d’Angiò +
Francesco della Faggiuola +Matteo da Colle
Luchino Visconti FArdingo Ricci P
Guglielmo AldobrandeschiGhigo Cipriani +
Tedice della GherardescaCarlo d’Angiò +
Spinetta MalaspinaGiovanni Rossi P
Rinieri della GherardescaLapo Ricci P
Lando Vergiolesi +Oroldo di Giacomo +
Bernardino dalla RoccaCarlo di Battifolle +
Ludovico dalla RoccaStoldo di Mino +
Giovanni Giacotti Malespini +Azzone Rodaldini +
Filippo Vergiolesi +Teresino da Carignano +
Matteo della GherardescaBlasco d’Alagona +
Leo Caponsacchi +Uguccione Buondelmonti +
Giacomo dei Rossi PCaroccio d’Aragona +
Lupo da Prato PTegghisio Buondelmonti
Francesco degli UbertiniGiacomo Strozzi
Dino dalla RoccaLotto Buondelmonti
Bartolomeo PanciatichiRaimondetto Provenzale
Ugolinuccio da BaschiBindo Buondelmonti
Angelo dei PazziRoberto di Cornea
Pier Saccone TarlatiCalenzano Buondelmonti
Neri della FaggiuolaFrancesco Duramonte
Stefano CaponsacchiPaoluccio Terdo +
Caporacchio +Minabono di Ansinilla
Ugo di PatellaArrigo Sozzifanti +
Lelmo della Torre P
Tavenozzo dei Tolomei
Oddo Oddi
Niccolò dei Tolomei
Pegolotto Altoviti
Piero dei Tolomei
Ranieri Buondelmonti +
Spinello Cerretani
Bartolo degli Alberti
Vanni Paperoni
Giovanni degli Alberti +
Meo Manetti
Francesco dei Pazzi
Giorgio Piccolomini
Giachinotto dei Pazzi
Federico Arnaldi +
Guidotto dei Pazzi
Carabella +
Simone dei Pazzi F
Duccio Manni +
Giovanni Machiavelli
Lotto da Monteviliano +
Lozzo Guicciardini
Taddeo di Bartolomeo +
Paolo Malvezzi
Cecco di Spello +
Pieraccio Tedaldi P
Orlando di Ranieri +
Giberto di Baia
Betto Salamoncelli +
Francesco Trisante
Aquilante Salamoncelli +
Guelgo
Giorgio Buonsignori +
Aquino di Reggio
Naddo Piccolomini +
Filippo Cassata
Francesco Piccolomini +
Filippo Villaboldono
Nestoccio Saracini +
Raimondo Gabano
Guido Saracini +
Caraccio di Calabria
Ghino Buonsignori +
Pietro di Rello
Lando Buonsignori +
Gano di Saint-Clair
Andrea Malavolti +
Guglielmo Balando
Sandro Bardinelli +
Taddeo degli Albizzi
Guccio Renaldini +
Uberto degli Albizzi
Carlo degli Albizzeschi +
Guglielmo Altoviti
Biagio Bernarducci +
Francesco Lambertini
Manfredi della Sovera +
Lando di Casignano +
Giacomo dei Tolomei
Orlando Malapresa +
Meo dei Tolomei
Banduccio Salamoncelli +
Francesco dei Tolomei
Coluccio Berarducci +
Deo dei Tolomei
Chinuccio Caroccione P
Giovanni dei Tolomei
Giovanni Provenzali P
Fredi dei Tolomei
Puccio di Taddeo P
Plevano Gherardini P
Spinello da Portara +
Dosso da Spina P
Ciotto d’Amelia P
Rosolino della Tosa +
Simone da Villa
Rodolfo Malpighi +
Furamo dei Bostoli
Lippo da San Miniato +
Ubaldo degli Obizzi +
Lucio degli Obizzi +
Diego della Ratta
Obizzo degli Obizzi
Rodolfo da Montesperelli P
Tarlano di Caveculli +
Ceccolo da Montesperelli P
Bernardo da San Miniato P
Averardo da Montesperelli P
Pino della Tosa
Contolo di Uguccione P
Giordano Lambertini
Petruccio della Torre P
Bolgaruccio da Marsciano +
Cencio Montemelini P
Filippo Mangiadori +
Lotto Guidalotti p
Bertoldo Malpighi +
Taddeo da Montesperelli +
Francesco di Bevignate P
gerardo da Savignano +
Giovanni Donati P
Manente Buondelmonti +
Appaldo P
Gherardo Buondelmonti
Ghislieri P
Sizio Pallalleoni +
Guiduccio Gotti +
Francesco Ciccioni
Raniero Saladini +
 

 

Bertoldo Ciccioni  P

 

 

 

Gherardo Mangiadori  +

 

 

 

Catenaccio Pallaleoni  +

 

 

 

Rinaldo Gherardini

 

 

 

Leone Manardi  P

 

 

 

Napoleone Monaldeschi

 

 

 

Ruggero di Dovadola

 

 

 

Giacomo dei Rossi

 

 

 

Lapo da Prato

 

 

 

Rodolfo Ciccioni  +

 

 

 

Piglio Ciccioni  +

 

 

 

Francesco di Bertoldo  +

 

 

 

Gerardo Puccinelli  +

 

 

 

Bertoldo Manardi  P

 

 

 

Giovanni Gherardini

 

 

 

Ceccolo di Sinibaldo  P

 

 

 

Clerico dei Pazzi

 

 

 

Jacopo dei Pazzi  +

 

 

 

Ruggero d’Odola

 

 

 

Nello dei Pannocchieschi

 

 

 

Guglielmo Borello

 

Ghibellini: 2500 cavalli fra tedeschi (800), brabantesi e fiamminghi, 500 cavalli pisani, 30000 fanti. Guelfi: 4000 cavalli e 50000 fanti. Scontro iniziale fra le due cavallerie pesanti, con intervento risolutivo dei fanti pisani armati di lunghe lance e gialdi e di 4000 balestrieri pisani che colpiscono sui fianchi la cavalleria angioina. I fanti fiorentini sono colti in disordine ed ancora non del tutto preparati per l’attacco. Di parte fiorentina muoiono fra fanti e cavalli 2000 uomini, 1500 sono fatti prigionieri (400 senesi); molti, infine, muoiono nelle paludi della Guisciana. Fra i pisani sono uccisi 80 capitani tedeschi. Per il Roncioni nella battaglia vi sono più di 11000 morti, mentre fra i fiorentini sono catturati 1300 uomini. Per il Machiavelli muoiono di parte fiorentina 10000 uomini, fra i pisani 300. Per lo Stefani vi sono 1900 morti solo fra i fiorentini; fra i ghibellinisono uccisi 250 cavalli e 120 fanti.

 

 

CASTELL’ARQUATO

 

MILANO                                                                                           PIACENZA

 

Galeazzo Visconti

 

Alberto Scotti

 

Manfredo Pallavicini

 

 

 

 

1316

 

CIVITELLA/POGGIO ALLA LASTRA – aprile

 

VALBONA                                                                                        GUIDI

 

Guido da Valbona

 

Tristano Guidi  +

 

 

 

Galeotto Novello da Bagno

 

 

 

1317

FUCECCHIO – marzo

 

LUCCA                                                                                              FIRENZE

 

 

 

Tedaldo Testagnani  +

 

 

 

Ranuccio degli Obizzi  +

 

 

 

Leone da San Miniato  +

 

 

 

Monaldo Oltramontano  P

 

 

 

Vanni da San Miniato  P

 

 

MONTEGALDA – maggio

 

VERONA                                                                                           PADOVA, FUORIUSCITI VERONAVICENZAMantova

 

Uguccione della FaggiuolaVinciguerra di San Bonifacio +
Cangrande della ScalaAntonio di Salvagno P
Antonio da CurtaroloMuzio Grimani
Bailardino NogarolaEriprando da Marano P
Corrado NedoAntonio Folarolo P
Giliberto ZalinettiCostanzo Pagani P
Martino Cane FP
Antonio de Meliori P
Piscaresio da Peschiera +
Bonmassario da Colle +
Ludovico di San Bonifacio P
Enrico Malcapelli
Guzzone di Nanto +
Andrea di lazzaro P
Zambonetto Cane +
Benvenuto Bellini P
Teofilo di Perialto +
Bonaventura Ravagnani P
Marcobruno Tiepolo +
Ippocrate Gallieni P
 

 

Alberto Izzo  P

 

 

 

Bartolomeo da Digito  P

 

Padovani: 4000 cavalli, 1500 fanti. I fuoriusciti catturati dagli scaligeri sono impiccati o rinchiusi in carcere.

 

 

 

1319

SESTRI PONENTE – febbraio

 

NAPOLI, GENOVA, FIRENZE                                                       MILANO

 

Roberto d’AngiòMarco Visconti
Filippo di Sangineto
Simone di Sangro
Nappino della Torre
Bernardo di Lugniano
Giordano di Carcazzano
Ferro da Montecatini
Simone della Torre
Andrea da Montecatini

 

 

 

Guerrino di Somaglia

 

 

 

Lotto Cernolera

 

 

 

Fico da Montecatini

 

 

 

Manno degli Obizzi
Guglielmo Volpe

Angioini: 850 cavalli, 15000 fanti. Assedio portato dai viscontei. Attacco condotto dagli assediati simultaneamente alle spalle e di fronte con sconfitta degli assedianti.

 

 

ALESSANDRIA/BERGOGLIO – dicembre

 

MILANO                                                                                           NAPOLI

 

Marco Visconti

 

Ugo del Balzo  +

 

Luchino Visconti

 

Beltramone del Balzo  P

 

 

 

Simone della Torre

 

Viscontei: 600 cavalli; angioini: 500 cavalli provenzali. Imboscata in cui cadono i cavalli angioini intenti a cogliere il legname atto a costruire macchine per l’assedio di Alessandria.

 

 

 

SHARE
Previous article1321
Next article1331